Avocado ripieno: ricetta di Venere

avocado-uovo-architectoftaste
E’ arrivata la primavera da un po’ sul calendario ma qui solo adesso le temperature diventano così miti da farmi pensare alla mia attività preferita che si inizia a fare proprio in primavera: i picnic!!
Invece la tua attività primaverile preferita qual’è?

Adoro i picnic, mi piace mangiare all’aria aperta, mi piace sporcarmi le mani e ho un debole per le organizzazioni. Quindi il mio amore verso i picnic è incondizionato!
Sarà per quello che Cecilia me lo ha regalato alla prima festa della mamma? Anzi, diciamola tutta dato che lei aveva un mese e mezzo quindi il merito va più al padre che alla figlia stavolta 😉
Il mio lo hai visto mille volte nei miei scatti, è un cesto di vimini, per quattro persone e, benché all’inizio ero incredula, devo dire che entra tutto per il picnic perfetto! Se proprio volessi trovargli una pecca… non c’è lo spazio per le bottiglie. Ecco, l’ho detto.
Ma ciò non mina il mio amore per il cesto o per i picnic in generale.

Spesso faccio picnic tematici, una volta solo panini, un’altra solo insalate in barattolo… è una sfida per me stessa e per chi mi accompagna. Anche se per lo più andiamo fuori porta solo noi quattro. E in quel caso è molto più semplice organizzare il tutto!

La cosa che porto sempre con me è la protezione solare. Per me e le bimbe. Per mio marito no e non perché sono cattiva, ma perché tanto non se la mette. Ci combatto da anni, ormai ho rinunciato.
Certo, non vedo l’ora di andare in Nuova Zelanda dove è costretto a mettersela. Lì il sole fa male, e anche tanto. E’ la cosa che più mi spaventa e, avendo avuto un tumore, come sento di “pericoli”, tremo. Per me e per chi amo.

Comunque ora parliamo di cose più allegre 😉

Il tema del mio prossimo picnic sarà strano: Avocado. L’ho deciso mentre cucinavo questa pietanza.
Avocado. Si può fare!
Un vegetale governato da Venere. In antichità l’avocado era mangiato per aumentare il desiderio sessuale. Gli Aztechi lo mangiavano per diventare appassionati amanti.
Oggi lo troviamo come ingrediente in cosmetica sotto forma di olio, per promuovere la bellezza fisica. E se si tratta di bellezza, sempre Venere è, giusto? Quindi io direi proprio che bisogna mangiarne in quantità 😉

La ricetta di oggi ancora non so come farla entrare nel cestino. Di certo freddi e in contenitori. Chissà se mi entrano nelle vaschette di alluminio?
Comunque sono sempre un po’ scettica sulle ricette americane e questa è un’americanata pazzesca! Il mio primo esperimento di avocado al forno è stato questo, un’americanata direttamente dalla mia infanzia.
L’avocado cotto perde un po’ del suo sapore, ma rimane molto morbido e molto semplice da prendere, pensa che abbiamo mangiato il tutto con il cucchiaino!
Il mix di erbette che ho scelto si sposano bene con l’avocado e sull’uovo poi ci stanno benissimo. Sono una fan di uovo+erba cipollina quindi non potevo ometterla!
Che aggiungere… entrerà nelle ricette super proteiche da fare più spesso 😉
avocado-uovo

Avocado ripieno al forno

1/2 avocado maturo a testa
1 uovo a testa
olio evo
mix di erbette: io ho messo pepe nero, erba cipollina e origano più un cucchiaino di semi di chia!

Preriscalda il forno a 180°C.
Scava l’avocado e rompi l’uovo nella “buca”.
Aggiungi il mix di erbette, un filo d’olio e cuoci in forno per 25-30 minuti.
Falli raffreddare un po’ prima di servirli.
avocado-uovo-forno

8 pensieri su “Avocado ripieno: ricetta di Venere

  1. ANNALISA ha detto:

    Adoro l’avocado e la tua ricetta è davvero sfiziosa!!Qui a Bologna dopo il caldo di ieri un nebbione fitto da paura…..Buona giornata a te ed alle tue bimbe!

  2. ziaConsu ha detto:

    Ma che bello fare il picnic a tema con tutta la famiglia e al prossimo (visto il tema) mi aggiungere volentieri anch’io 😛
    Amo l’avocado e lo facevo spessissimo proprio così quando mi allenavo 🙂
    Bravissima Ari e buona serata <3

  3. ipasticciditerry ha detto:

    La mia attività primaverile preferita è stare all’aria aperta … magari in un parco, con un bel libro. oppure anche sul balcone, sempre con un bel libro tra le mani. Difficile che faccia pic nic, non è tra le mie abitudini. Ti dirò non l’avocado. A Funchal ce ne erano di ogni forma e colore, l’ho assaggiato in mille modi ma non riesco proprio a farmelo piacere. Quindi ti lascio un bel saluto e un bacino. a presto

I commenti sono chiusi.