Stifado – la biblioteca

Inizio la settimana con qualcosa di caldo caldo, dato che le temperature stanno salendo mi concedo questi ultimi piatti invernali prima che arrivi la primavera!
Sarà la gravidanza, non lo so, ma la mia voglia di piatti caldi è decisamente aumentata ultimamente.
Quindi piatti a cottura lenta, zuppe e minestre. E alla materna mi guardano in modo strano ogni volta che lascio il pranzo per Cecilia. Ma che ci volete fare, a me (e a lei) i piatti invernali piacciono un bel po’!
Comunque oggi vi propongo una ricetta direttamente da uno dei libri che ho scartato per il mio compleanno (che, se vi ricordate bene è ad agosto… guardate che titolo però!). Un libro che adoro e che consiglio vivamente.
La pietanza di oggi ha origini greche, a leggerla prima l’avrei fatta anche per la via dei sapori, incurante del fatto che fosse estate! E’ un piatto unico, dal sapore dolce/salato che vi stupirà.
Certo, ci mette circa 3 ore – 3 ore e mezza per cuocere e ha bisogno di frequenti “visite” alla casseruola, ma davvero, ne vale la pena!

Stifado

4 cucchiai di olio evo
1,8 kg di girello di manzo
1 cucchiaino di cumino
2 cipolle tritate
3 spicchi d’aglio schiacciati
250 ml di vino rosso secco
3 cucchiai di concentrato di pomodoro
4 cucchiai di aceto di vino rosso
2 bastoncini di cannella
10 chiodi di garofano
2 foglie di alloro
2 cucchiaini di zucchero
1 kg di cipolle sottaceto
4 cucchiai di uva sultanina
200 gr di feta, tagliata a cubetti

 

Mettere la metà dell’olio in una casseruola e far rosolare il manzo a più riprese aggiungendo altro olio se necessario. Mettere la carne in una ciotola con il cumino e lasciarla da parte. Aggiungi l’olio, la cipolla e l’aglio e lascia sul fuoco per 5-6 minuti. Unisci la carne e sfumala con il vino.
Aggiungi 1/2 lt di acqua, il concentrato di pomodoro e l’aceto e porta ad ebollizione.
Aggiungi la cannella, i chiodi di garofano, l’alloro, lo zucchero, il sale e il pepe. Abbassa la fiamma, copri con stagnola e coperchio e lascia cuocere per un’ora a fuoco basso.
Aggiungi le cipolle e l’uva sultanina e continua la cottura finché la carne non è molto tenera. Togli cannella e alloro e unisci il formaggio. Fai bollire per 3-4 minuti senza coperchio e porta in tavola.

 

Stifado

4 tablespoons olive oil
1.8 kg of beef silverside
1 teaspoon cumin
2 chopped onions
3 cloves garlic, crushed
250 ml of dry red wine
3 tablespoons tomato paste
4 tablespoons red wine vinegar
2 cinnamon sticks
10 cloves
2 bay leaves
2 teaspoons sugar
1 kg of pickled onions
4 tablespoons currants
200g feta, diced

 

Put half the oil in a saucepan and brown the beef several times, adding more oil if necessary. Put the meat in a bowl with the cumin and leave aside. Add the oil, onion and garlic and let cook for 5-6 minutes. Combine the meat and sfumala with wine.
Add 1/2 liter of water, tomato paste and vinegar and bring to a boil.
Add the cinnamon, cloves, bay leaf, sugar, salt and pepper. Lower the heat, cover with foil and cover and cook for one hour over low heat.
Add the onions and raisins and continue cooking until the meat is very tender. Remove cinnamon and bay leaves and combine the cheese. Boil for 3-4 minutes without a lid and bring to the table.

4 pensieri su “Stifado – la biblioteca

  1. Claudia ha detto:

    Amando la cucina greca… adorando gli spezzatini.. non posso non adorarelo stifado!!!! Ottima la tua versione… che voglia di averloper cena.. con un buon pane da pucciare.. baci e buon inizio settimana .-)

I commenti sono chiusi.