Come fare i cubetti di ghiaccio a base di erbe

cubetti-ghiaccio-erbe
Prendi il tuo drink preferito e dagli una carica di sapore aggiungendo dei gustosi cubetti di ghiaccio a base di erbe!

Non c’è niente di meglio di un bicchiere di tè ghiacciato in una calda giornata estiva.
In realtà non sono una vera amante delle bevande fredde, il caffè e il tè freddo mi sembra perdano molto sapore, e poi preferisco sempre bere le cose a temperatura ambiente, semmai aggiungendo dei cubetti di ghiaccio. Da qui all’idea di creare bevande con i cubetti di ghiaccio a base di erbe il passo è stato breve!
Il bello dei cubetti così fatti è che non si sciolgono in poco tempo, come i normali cubetti di acqua che di solito uno non finisce di terminare il bicchiere che già sono sciolti! Non so il perché, magia delle erbe suppongo 😉 ma il risultato è davvero sorprendente. Le bevande acquisiscono molto più sapore, rimangono fresche più a lungo e soprattutto si può sperimentare!

Si perché puoi usare quello che vuoi! Un tuo mix di erbe, le erbe aromatiche del tuo balcone, le spezie che hai in dispensa, oppure il tè di quelli confezionati, o la tua miscela preferita.
Io uso anche il mio tè verde alla rosa, che adoro, ma d’estate non riesco mai a berlo caldo, e allora diventa tè a cubetti da aggiungere all’acqua fresca!
Mescola, abbina, insomma lasciati tentare e osa creare abbinamenti inusuali!

Cubetti di ghiaccio a base di erbe

4 tazze di acqua
1/4 tazza di erbe (di tua scelta)
1/4 tazza di miele

Porta l’acqua ad ebollizione e poi versala sopra in mix di erbe in un grande contenitore di vetro.
Lascia in infusione per 5-10 minuti, a seconda delle indicazioni dell’erba scelta.
Trascorso il tempo filtra il tutto ottenuto per avere avere circa 3 tazze e 1/2 di infuso.
Lascia raffreddare, poi versalo negli stampi per i cubetti di ghiaccio e congelali.
Puoi usarli per insaporire molte bevande, io li trovo deliziosi nella limonata o nelle centrifughe!

Prova a combinare e fammi sapere! Hai già qualche idea in mente su come e dove usarli?

Disintossicarsi in estate

disintossicarsi-in-estate
In questo periodo di viaggi e spostamenti ho fatto del mio meglio per aiutare il mio corpo a pulirsi in modo naturale e a disintossicarsi mangiando un sacco di verdure, bevendo tisane e tenendomi in esercizio con lunghe passeggiate. Qualcosa ha funzionato, e devo molto sia alle erbe che ho usato per aiutare il mio corpo a disintossicarsi, sia al regime alimentare che ho mantenuto.
Comunque per affrontare l’estate con energia, per prima cosa occorre eliminare le tossine accumulate durante l’inverno.

Oggi ho intenzione di mettere a fuoco e condividere con te un regime sano per aiutare il corpo a pulirsi in modo naturale, con il supporto dell’erboristeria ovviamente. Qui di seguito trovi consigli sull’alimentazione insieme alle erbe che aiutano con la disintossicazione del fegato, del sangue e del colon.

Disintossicarsi in estate

Per prima cosa bisogna bere molta acqua oligominerale, che elimina il sale in eccesso e favorisce il lavoro dei reni.
E’ importante fare una colazione a base di kiwi e thè verde, che favorisce l’evacuazione, e a metà mattinata puoi prendere un frutto.
Mangia verdure fresche crude prima dei pasti e riso o quinoa o miglio, ma solo a pranzo.
Le proteine (pesce e carne bianca) accompagnate da verdure fresche, dovresti assumerle a cena, mangiando sempre prima un po’ di insalata, perché stimola i succhi gastrici.
Le verdure cotte sono preferibili condite con il succo di limone fresco. Che ti aiuterà anche a riequilibrare le funzione del fegato.
Per mantenere una pelle giovane, luminosa e sana, mangia molta frutta e verdura. Fai scorte di vitamina C, in grado di facilitare la produzione di collagene, cosi da garantirti una pelle liscia e levigata.

Erbe per la pulizia del colon

  • Carbone attivo
  • Bentonite
  • Radice di altea
  • Semi di psillio
  • Corteccia di olmo

Erbe per la pulizia del fegato

  • Semi di finocchio
  • Radice di Dente di leone
  • Radice di liquirizia
  • Curcuma
  • Menta piperita

Erbe per la pulizia del sangue

  • Radice di bardana
  • Pepe di Cayenna
  • Foglia di dente di leone
  • Aglio
  • Radice di zenzero

Ora che sei più informata su come disintossicarti questa estate… sei pronta a fare un po ‘di pulizia?

Come fare delle pasticche digestive in casa

pasticche-digestive
In un post precedente ti ho parlato di quattro erbe che possono essere usate per i bambini con problemi di digestione. Oggi ho intenzione di mostrarti come usare quelle stesse erbe per farne delle pasticche digestive.

Come parte liquida ho utilizzato il miele e la glicerina ma per bambini sotto l’anno di età si può sostituire il miele con lo sciroppo d’acero oppure purea di frutta.
Questa ricetta può essere regolata in base ai vostri gusti per pastiglie più morbide o più solide. L’importante è avere le erbe in polvere in modo da ottenere una bella consistenza liscia.

Rivediamo le erbe che andremo a usare:

  1. Altea: lenitiva
  2. Finocchio: digestivo
  3. Menta: calmante
  4. Olmo: rilassante

Pasticche digestive

30 gr di polvere di finocchio
30 gr di polvere di menta
30 gr di polvere di radice di altea
30 gr di polvere di corteccia di olmo
1-2 cucchiai di miele
2-4 cucchiai di glicerina vegetale

Misura ciascuna delle erbe separatamente per prevenire errori di misurazione.
Poi mescola tutte le erbe insieme aiutandoti con una forchetta. Aggiungi lentamente un cucchiaio di miele e mescola, poi 2 di glicerina e continua a mescolare.
Continuare aggiungendo miele e glicerina fino ad avere un impasto morbido ma non friabile.
Forma delle palline utilizzando un cucchiaino per aiutarti nella dose.
Per farle più gradevoli al palato puoi rotolarle nel cacao, o nella cannella, a noi piacciono così!

Per rassodare la pastiglie ci sono diversi modi:
– lasciarle a temperatura ambiente per una notte;
– metterle in freezer un paio di ore;
– utilizzare il forno a 100 gradi per 1-2 ore.
Si conservano in un contenitore sigillato in frigorifero per un mese.

Erbe e spezie per insaporire

Erbe-spezie-sapore
Mai come oggi siamo consapevoli della frase “Siamo quello che mangiamo”. Molte persone si fanno sempre più domande riguardo ciò che mangiano e da dove proviene il cibo.
E quasi tutti sono alla ricerca di modi alternativi per migliorare i loro pasti principali, per esempio di come insaporire senza ricorrere ai grassi (come burro o formaggi) o di come cercare di ridurre sale e zucchero senza compromettere il sapore di una pietanza.

Erbe e spezie in questo offrono un valido aiuto, sia per il loro gusto, sia per i principi attivi di cui sono ricche.

E oggi ti parlo di quelle che per me non dovrebbero mai mancare per cucinare in modo sano. Quelle quattro che, non solo puoi usarle per insaporire, ma portano anche molteplici benefici per la salute.

Basilico

Ricco di vitamina A, ottimo contro i danni dei radicali liberi ai tessuti della pelle e del corpo.
Ricco anche di vitamina C, con il suo grande richiamo immunitario.
Ed è “imballato” di minerali come calcio, potassio, ferro e magnesio. Una vera bomba!
Per ottenere il massimo dal basilico basta servilo fresco.

Pepe di Caienna

Un’altra ottima fonte di vitamina A, ma non solo. Se stai cercando di perdere qualche chilo è perfetto per contribuire ad aumentare leggermente il metabolismo.
E’ un ottimo anti-infiammatorio per la quantità di capsaicina in esso contenuta, che può aiutare i livelli più bassi di dolore.
Da consumare abbinato a fagioli, peperoni e pomodori.

Origano

Contiene il più alto livello di antiossidanti di tutte le erbe.
Inoltre i suoi livelli elevati di fenoli possono aiutare a distruggere tutti i batteri che entrano nel corpo.
E’anche ricco di magnesio, vitamina K, fibre e acidi grassi Omega 3, essenziali per il funzionamento del sistema nervoso e per chi ha problemi cardiovascolari.
Ottimo nelle conserve ed ovviamente sulla pizza!

Curcuma

Una spezia che ha un alto contenuto di vitamina B6, per aiutare con il sistema nervoso.
E’ anche un antisettico naturale e può attivamente contribuire a ridurre il colesterolo.
Un complemento eccellente a zuppe, stufati e curry.

Dopo questi spunti di riflessione sull’utilizzo di alcune erbe e spezie, a te la parola, quali sono i tuoi “must have” che aggiungono sapore ai tuoi piatti?

4 tisane de-stress

destress-architectoftaste
Nelle nostre vite siamo circondati da stress, è ovunque.
E onestamente non credo che possiamo sfuggirgli.
Siamo così pieni di cose da fare, di elenchi, di impegni,… che è diventato una conseguenza quasi naturale.

Quello che possiamo cambiare è il nostro atteggiamento. Noi possiamo cambiare il modo per affrontarlo.
Ci possiamo muovere in avanti, verso l’azione, e prenderlo come parte integrante nella nostra vita, oppure prenderlo di petto, pensando che ci può solo ostacolare, quindi chiudersi e agire in modo negativo.
Alla fine tutto si riduce a come lo gestiamo, ma spesso questo può fare la differenza.

Oggi semplicemente voglio condividere con te alcune tisane antistress. Le mie preferite, quelle che solo a prepararle già mi rilasso. E le bevo spesso di sera, dopo giornate impegnative.
Parlo di tisane perché penso siano il modo migliore e il più naturale naturale per trovare miglioramento nei momenti di maggior nervosismo ed ansia.
Inoltre le considero un’ottimo rimedio perché sono fatte con erbe note per le loro proprietà rilassanti, sedative e calmanti, quindi possono essere indicate per dare sollievo e per alleviare le tensioni.

Eccole qui:

Tisana di Biancospino

Il biancospino serve a calmare nervosismo e l’ansia perché rilassa e migliora la circolazione sanguigna.
Sciogli in un bicchiere d’acqua una o due gocce di tintura e assumi la tisana al bisogno.

Tisana di Melissa

La melissa è utile per migliorare il sonno perché aiuta ad alleviare la tensione muscolare.
Per preparare la tisana, riscalda un bicchiere d’acqua e mettine in infusione circa 5 gr (un cucchiaino).

Tisana di Basilico

Il basilico, essendo molto rilassante, riduce il nervosismo che si concentra nello stomaco.
Puoi berne una tazza dopo ogni pasto mettendo in infusione un cucchiaino di basilico in un bicchiere di acqua.

Tisana di Tiglio

Il tiglio è eccezionale per combattere gli stati comuni di nervosismo ed ansia moderata o periodica. Calma lo stress, il mal di stomaco, favorisce il riposo e allevia il mal di testa.
Porta ad ebollizione un bicchiere di acqua ed aggiungi un cucchiaino di tiglio.

E se ne hai altre da condividere sono curiosa di sapere quali sono!