3 anni: festa “Trilli”

Ho sempre adorato le feste. Sarà perché trovo ci sia un’emozione nell’attesa, una gioia nel ricevere, che mi viene naturale organizzare per il compleanno di Cecilia una festicciola.
In realtà non abbiamo fatto nulla di complicato: un semplice sabato sera a casa nostra con una serie di amici. Però ho voluto che ogni cosa fosse magica. Le decorazioni, i piatti e il regalo finale. Il tutto organizzato in una settimana, con il rallentamento della pancia e con la complicità di una bimba aiutante.
A dire il vero circa un’ora prima di allestire ho mandato papà e pupa a lavarsi e vestirsi, quindi Cecilia quando è tornata in sala l’ha trovata tutta decorata e la mia fatica è stata cancellata dalla risata e dall’urlo di gioia di quando è entrata. E la cosa meravigliosa, è che so esattamente cosa ha provato.
Quest’anno il tema della festa era ben chiaro fin da gennaio e sono diventata matta per cercare qualcosa di originale e “fataloso” come dice Cecilia!
Quindi festa in tema “Trilli” con un menù vegetale per attenersi ai gusti delle fate.
Mi sono messa alla ricerca di tutte le immagini dei personaggi del cartone animato, poi ho cercato le sagome di Trilli, ne volevo una diversa per ogni pietanza, e alla fine ho comprato edera, fiori finti e una farfalla per allestire la tavola da Ikea.
Devo ammetterlo, mi sono divertita!
Ma se penso che dall’anno prossimo saranno due le bimbe da accontentare mi prende un po’ un colpo!
Per ora vi mostro quello che abbiamo fatto noi, che ne dite, è abbastanza fataloso?

Da bere avevamo:
– nettare delle fate (succo di frutta)
– rugiada del mattino (acqua)
– linfa di vite (vino rosso)
– bollicine fatate (spumante)

Da mangiare invece:
Riso della radura incantata (insalata di riso) con salsa fatata (maionese) e aceto magico (aceto di pomodoro)

Focaccia dei boschi (focaccia integrale con pomodorini)

Crackers incantati (crackers all’acqua di tre tipi: salati, con sesamo e con semi di papavero)
Shortbread dei folletti (biscotti salati alle noci)
Crema di polvere magica (crema al radicchio)

Torta floreale (torta di carote)

Cake dell’Isola che non c’è (cake zucchine e sesamo)

Non poteva mancare la frutta: Bacchette fruttate (spiedini di frutta).

Il menù per far capire agli ospiti che in realtà con quei nomi “fatalosi” non li stavo avvelenando 😉

Poi un piattino speciale per l’unico bimbo della festa che ha 8 mesi!

Non poteva mancare la torta! Per desiderio di Cecilia il suo brownie preferito, quello ai pistacchi. E il nome non poteva essere altro che “torta pensieri felici”!

E per gli invitati? Da portare a casa a fine festa c’erano dei biscottini ai pinoli a forma di farfalla. Ovviamente mi sono ricordata di fotografarli quando erano già impacchettati!!!

Ecco qui la nostra festa! E devo dire che siamo stati benissimo e Cecilia era al settimo cielo. Sono soddisfatta di tutte le pietanze e mi sono anche divertita. Certo, sono arrivata a letto barcollando, ma questa è un’altra storia 😉

La festa dei due anni: Cenerentola

Inizio il mese raccontandovi la festa di domenica di Cecilia. Il tema era Cenerentola, nato dal fatto che come vede un’immagine di questa principessa dice “quetta è Cecia”. Non potevo non approfittare di questo, giusto?
Un mini party per pochi intimi dove mi sono divertita con gli stampi e con l’allestimento. 
Perchè è vero, gli ospiti erano pochi, ma volevamo un po’ stupirli. 
E allora mi sono messa alla ricerca dei personaggi del film Disney, scontornati, ritagliati (e a questo proposito non voglio vedere più un paio di forbici per almeno un mese!) e infine messi sulla tavola per ricreare un po’ l’effetto dei “topini a lavoro” che tanto le piace nel film d’animazione. 
Mi sono divertita, lo ammetto, e Cecilia che aveva così tanti topi di carta da mettere sulla tavola mi ha fatto ridere. 
E’ stata una bella festa, vi lascio alle foto dei piatti ma senza le ricette le rifarò e fotograferò con più calma così da condividerle con voi.
L’allestimento
Biscotti salati e
Mini sfogliatine ricotta, timo e patate
Pizza orologio!
Torta castello (gugelhupf salato)
Salsa tartara (per la torta salata)
Voul au vent crema chantilly e lamponi
Torta carrozza (ricetta base: torta beatrice)
Bacchette magiche (cioccolatini con zuccherini colorati)

E… bhè, questo meritava una foto in primo piano!

Halloween party!

Vi avevo promesso il post sulla festa di halloween, no? E peccato che mi sono scordata di fotografare sia la cheesecake salata sia le uova che avevo in frigo!! Vabbè, quelle le rifarò l’anno prossimo!
Devo dire che ho cucinato per due giorni però mi sono davvero divertita a fare tutte queste cosine sfiziose e… mostruose! 
La pizza ha riscosso un grande successo, i wustel sono spariti, così come le uova. Il resto… qualcosina è avanzato!
Per il resto gli ospiti hanno davvero gradito i sacchettini regalo, pieni di biscotti fatti con la frolla senza zucchero. E pieni di coriandoli, ma quello sarà stata una sorpresa all’apertura!

Salatini con paprika e semi di papavero:
ritagliate le forme dalla pasta sfoglia e cospargete con i vari condimenti.

Grissini serpenti:
arrotolate strisce di pasta sfoglia su dei bastoncini di legno e mettete all’estremità un pezzetto di peperone rosso.

 Wustel mummificati:
arrotolare strisce di pasta sfoglia sui wurstel.

Riso nero alla zucca:
la ricetta la trovate qui, sostituire il riso con quello nero per un effetto più scenografico!

Muffin alla zucca:
la ricetta la trovate qui, sostituire il peso delle carote con l’equivalente in zucca.

Pizza occhio-burger:
per questa e per la pizza-mostro ho steso la pasta per pizza, modellandola nelle forme.
Per questa ho messo strisce di peperoni per le vene, carne trita per l’iride, olive nere per la pupilla e tanta mozzarella!
Per la pizza mostro uova sode per occhi e denti, olive nere per bocca e naso. Tanto pomodoro e mozzarella sul resto!

Brownie:
ricetta qui. I disegni con lo zucchero a velo sono stati fatti ritagliando una sagoma in cartone.

Dita della strega:
una classica frolla ritagliata nella forma di dita, con scaglie di mandorle per unghie.

Favors per ospiti.

E la casa? Bhe, non potevo non farvela vedere!! Mi sono davvero divertita con il cartoncino!

 Pipistrelli alla parete (uscivano dal camino!!)

Ragni agli angoli. Con questi ci sono diventata matta, la carta crespa si stacca di continuo dal muro!

 Le luci natalizie piene di gatti ritagliati!

 La ghirlanda per la porta.

 Ragnetti nella lampada.

 E sagome alle finestre!

Che ve ne pare?

Le ricette del party!

E come promesso ecco le ricette del party di Cecilia.

Elencate, per chiarezza, sono:

– cake pops
– mini cheesecake
– cioccolatini salati
– biscotti alle bacche di goji
– brownie al caramello salato
– crostata ai mirtilli
– girandole
– fagottini

 

Nel dettaglio vi spiego tutte le ricette, io mi ero divisa i compiti fra ricette “al forno” e “al frigo” e in due giorni ho fatto tutto!
Una precisazione: dato che la mia bambina è una gran mangiona ho preferito cucinare tutto in modo che potesse assaggiarlo anche lei, quindi le ricette sono tutte più “alleggerite” da burro e zucchero.

Ricette da frigo:


Cake pops (12)
– 12 plumcakes
– marmellata di mirtilli
– 100 gr di cioccolato fondente peyrano
– 100 gr di cioccolato bianco
– codette cioccolato e colorate
– bastoncini di legno
Sbriciolare con le dita i plumcakes in una ciotola, aggiungere circa 3/4 cucchiai di marmellata, impastando con le mani e formare delle polpette di pasta da lasciar rassodare in freezer per 30 minuti.

Fondete a bagnomaria il cioccolato fondente e bianco. Infilzare le palline nei bastoncini di legno e immergerle nel cioccolato ricoprendole. Fate colare poi passatele nelle codette di zucchero e fateli asciugare in frigorifero per un’ora.Ps: con questi cake pops partecipo al contest “cake pops sei?” di Un’altra fetta di torta

 

Mini cheesecake 
– 150 gr di frollini
– 60 gr di burro
– 6 gr di zucchero di canna
– 250gr di philadelphia
– 300 gr di ricotta
– 15 gr di zucchero a velo
– 200 ml di panna dolce
–  10 gr di colla di pesce
Frullare i biscotti con lo zucchero, aggiungere il burro fuso e mescolare bene. Distribuire il composto nei pirottini, appiattirlo e lasciarlo in frigorifero per almeno mezz’ora.

Nel frattempo mettere la colla di pesce ad ammorbidire in acqua fredda. Scaldare 50 ml di panna in cui far sciogliere la colla di pesce. In una ciotola unire il philadelphia con la ricotta e lo zucchero a velo, poi aggiungere la panna con la colla di pesce sciolta. Montare la restante panna e incorporarla al resto delicatamente.
Tirare fuori dai frigo i pirottini con le basi di biscotto e distribuire il composto ottenuto. Mettere a rassodare in frigorifero per almeno due ore.
Decorare a piacere.

Cioccolatini salati 

Ve li ricordate, no? La ricetta è sempre la stessa e potete trovarla quiRicette da forno:

Biscotti alle bacche di goji

– 100 gr di zucchero
– 200 gr di burro
– 300 gr di farina “dolci e sfoglie” del Molino Rosignoli
– scorza di limone
– 100 gr di bacche di goji
Pestate le bacche di goji con un mortaio fino ad ottenere una polvere.
Lavorate il burro con lo zucchero, quando il composto diventa spumoso aggiungete la farina, le bacche e la scorza di limone e impastate a mano. Fate una palla che avvolgerete nella pellicola e lascerete riposare un’ora in frigo.
Riprendere l’impasto, stenderlo a circa 5 mm e ritagliare i biscotti.
Cuocere per 10-15 minuti in forno caldo a 180°C.

Brownie al caramello salato 

– 300 gr di zucchero semolato
– acqua q.b.

– 100 gr difarina “dolci e sfoglie” del Molino Rosignoli

– 175 gr di burro
– 2 uova
– sale fino
– sale grosso
– 200 gr di cioccolato fondente peyrano
– 1 cucchiaino di bicarbonato
– 20 gr di cacao amaro
Mettere 100gr zucchero a caramellare in un pentolino con un po’ d’acqua, una volta dorato lo zucchero spegnere.

Tagliare il cioccolato a pezzi e metterlo a sciogliere con il burro a bagnomaria. Aggiungere il cacao, spegnere e lasciate intiepidire.

In una ciotola montare le uova con lo zucchero rimanente , aggiungere il composto di cioccolato, il bicarbonato, la farina e il sale e amalgamare per incorporarle bene.
Versate il composto in uno stampo rettangolare rivestito di carta forno e colare il caramello sopra. Per ultimo spargere il sale grosso sulla superficie.
Infornate in forno caldo a 180º per 35 minuti.

Crostata ai mirtilli
Il mio salva-compleanno! La frolla l’avevo di scorta, la confettura a casa non manca mai e i cuoricini… dovevano andare sul trenino ma anche così hanno fatto successo!

Girandole 
Come già ho accennato nel post precendente per queste girandole mi sono ispirata a quelle di lety, la variante è data dal ripieno, marmellata al posto della crema di nocciole (anche se ho esagerato mettendone troppa) e dal bottone in sfoglia, impreziosito con uno smarties!

Fagottini
Simili alle girandole sono tondi di pasta sfoglia con un cucchiaio di marmellata al centro. Dovete ricordarvi di chiudere bene con una forchetta le sfoglie fra di loro altrimenti la marmellata fuoriesce in cottura. Li ho messi con dei bastoncini per dare l’impressione di lecca lecca ma possono essere fatti anche senza!

Con queste ricette partecipo al contest di inguacchiando

 

The big one: party

Per questo primo compleanno di Cecilia abbiamo voluto fare le cose per bene e non ci siamo fatti mancare nulla! Due giorni passati ai fornelli con grandi colpi di scena, come la febbre di crescita improvvisa del cecio di casa proprio la sera prima della festa (che mi ha fatto bruciare la torta-trenino!) e con un’alzataccia di sabato mattina per iniziare a recuperare il tempo perso.
Ma tutto è andato per il meglio, tante cose buone da mangiare, nessuna brutta sorpresa assaggiando i piatti nuovi (ma capisco chi consiglia di sperimentare le nuove ricette prima di avere ospiti) e il tutto esaurito in casa e… nei piatti!
Poi la tavola l’avevo studiata in un modo… e ovviamente realizzata in un altro! Ho scoperto che il centrotavola era troppo grande e ripiegato su barattoli pieni di perline con candele galleggianti sparsi per la tovaglia, che molte pietanze non entravano nei vassoi, quindi ho dovuto ripiegare sui piatti piani. Però ogni pietanza era accompagnata dal cartoncino descrittivo creato apposta, era tutto (o quasi) sui toni del lilla, il colore di Cecilia, e del rosa (benchè ben organizzato il mercato dolciario ha serie carenze di color lilla, vedi i cuoricini della crostata!). Anche la marmellata era intonata, ho usato quella di mirtilli per avere un bel viola in contrasto! E poi i lecca lecca con il mantello hanno rallegrato il tutto. Ovviamente mi sono scordata di fotografare i festoni in giro per la sala… ovviamente!
Devo dire di essere stata molto soddisfatta del risultato, è stata proprio una bella festa!
Eccovi le foto e le ricette nel prossimo post!

I cake pops con le bevande.

Le mini cheesecakes, che ho preferito lasciare nei pirottini argentati per praticità!

I cioccolatini salati… come potevo non farli!!!

I frollini alle bacche di goji. Sono andati a ruba, e io che volevo farci colazione stamattina 😉

Il brownie al caramello salato, una variante della ricetta de “i menù di Benedetta”. Ho preferito fare meno caramello e aggiungere il sale prima di infornare solo sopra anziché dentro l’impasto. Scelta vincente a quanto sembra!

La crostata ai mirtilli con i zuccherini di abbellimento. Meno male che avevo una frolla surgelata “per ogni evenienza”. Mi ha salvato!

Le girandole e i fagottini con la marmellata! Sono una ricetta che ho trovato su “in cucina con Lety” modificandola solo un po’. In realtà i fagottini volevo metterli nei bicchieri ma alla fine così erano più pratici da prendere!

I regalini per gli invitati… chupa chups per tutti!

Eccoci qui tutti e tre con la nostra splendida festeggiata!