Spaghetti ai gamberi grigi: ricetta della verità

spaghetti-gamberi-grigi
Sto scoprendo tantissime cose abitando qui.
I gamberi grigi ad esempio, che non avevo mai visto al supermercato ma solo in pescheria (e sempre guardato con sospetto, lo ammetto.)
Ma ho scoperto che i gamberi grigi sono i più diffusi e probabilmente sono quelli che ho sempre mangiato. Anche se li ho sempre comprati arancioni. Cioè con i coloranti.
Si tratta di una manovra di marketing.

Tutti i gamberi una volta cotti cambiano colore, ed è di quel colore che siamo abitati a vederli. Dei gamberi grigi li comprerebbero molte meno persone, e questo significa che, per chi li produce, è conveniente colorarli per venderli meglio.
Allucinante non trovi?
Eppure vero, e se vai a controllare tra gli ingredienti, scritto in piccolo e in un angolo, ci sono due codici del tipo E120 o E130: i coloranti.
Mah, io non ho parole.

Tornando ai miei gamberi grigi, sebbene anche Cecilia sia stata molto scettica al momento dell’acquisto, si sono rivelati di gusto molto delicato. Anche il colore di cottura tende più al rosa che al rosso (e questo ha tranquillizzato Cecilia!).
Li ho fatti con una spaghettata accompagnati con il solo prezzemolo, messo a fine cottura.
Ma lo sapevi che l’abitudine di mettere un rametto di prezzemolo sui piatti fu iniziata dai romani a guardia contro il veleno e il deterioramento? Inoltre si diceva stimolasse a parlare, dunque perfetto per far venire a galla le verità.
E non dimentichiamoci che gamberi e prezzemolo sono sempre un’accoppiata vincente!

spaghetti-gamberi-grigi-architectoftaste

Spaghetti ai gamberi grigi

350 gr di spaghetti
200 gr di gamberi grigi
1 spicchio d’aglio
olio evo
prezzemolo

Sguscia i gamberi, puliscili molto bene e tagliali a pezzetti.
In una padella fai saltare l’aglio con l’olio, unisci al soffritto i gamberi e cuoci tutto per 5 minuti circa.
Fai cuocere gli spaghetti, mantenendoli al dente, scolali ed uniscili al sugo preparato.
Impiatta guarnendo con il prezzemolo tritato.

spaghetti-gamberi-grigi-architect-of-taste