Muffin menta e cioccolato: ricetta del ristoro

muffin-menta-cioccolato-architectoftaste
Inizio la settimana con una citazione di Robin Sharma. Se non riesci ad alzarti un’ora prima, come pensi di poter raggiungere i tuoi obiettivi? R.S. Condividi il Tweet

Un monito per me e chissà, forse anche per te, a prendere più tempo e, se non lo troviamo, a crearcelo.

Quanto è importante essere mattinieri? Tantissimo a mio avviso. L’abitudine di alzarsi presto la mattina ha innumerevoli vantaggi: più motivazione, più tempo per raggiungere i tuoi obiettivi e, cosa fondamentale, un tuo momento. Non ci sono distrazioni o urgenze. Al massimo quella di farti un caffè.

Devo dire che da quando è nata Cornelia (che fra un po’ fa 1 anno!!!) il tempo ha assunto le forme più strane, per me. Sembrava non bastasse, sembrava correre, sembrava non finire mai,… e io sempre di corsa a fare le mille cose che devo. E quelle che voglio o vorrei spesso passano in secondo piano davanti ai doveri.
Ma ci sono anch’io. Lo so, e spesso è più per pigrizia che rimando che non per doveri veri e propri. Sei mai stata assalita dai tuoi panni o dalla scopa? Io per fortuna no (e la cosa se dovesse succedere mi ricorderebbe Topolino apprendista stregone) quindi si possono intrecciare doveri e piaceri, senza troppi sensi di colpa.
Per esempio svegliarsi prima 😉

E come rendere più piacevole il risveglio? Mi è venuto in mente un dolcetto che fa leva su un’erba che conosciamo più di quanto effettivamente la usiamo: la menta.
La menta viene usata da migliaia di anni per dare una sensazione di rinnovamento e di ristoro. In effetti la sua freschezza e il suo odore ci ammaliano e ci danno una bella svegliata!
Ci riempie di forza per focalizzare, una sorta di schiaffone dato in buona fede 😉
E io ho deciso di usare tutto il potere della menta per concentrarmi sul tempo che scorre.

La ricetta di oggi ha tutto il gusto dei classici muffins, con l’aggiunta dell’ingrediente che gli da anche il colore: lo sciroppo di menta.
E’ una cosa molto particolare, anche al palato. Fra l’altro devo ricredermi: il connubio menta-cioccolato, che ho sempre guardato con sospetto, invece è davvero buono!
Quindi gocce di cioccolato che contrastano il sapore fresco della menta.
E in bocca c’è una vera esplosione di sapori. Il muffin rimane morbido, la sensazione di “freddo” della menta viene mitigata dalla dolcezza del cioccolato.
Diciamo che questi muffins saranno rifatti molto presto 😉

Ps: venerdì approfondisco la menta che ce ne è davvero bisogno!
muffin-menta-cioccolato

Muffin con menta e cioccolato

250 gr di farina
1 cucchiaino bicarbonato di sodio
1 cucchiaio di aceto di mele
35 ml di sciroppo di menta
30 gr di gocce di cioccolato
1 uovo
100 gr di burro

Preriscalda il forno a 180°C.
In una ciotola mescola la farina con lo sciroppo. Amalgama bene poi aggiungi l’uovo e il burro a temperatura ambiente. Infine aggiungi le gocce di cioccolato e la miscela di bicarbonato e aceto.
Aiutandoti con un cucchiaio metti il composto nei pirottini e cuoci in forno per 25-30 minuti.
Falli raffreddare prima di rimuoverli dai pirottini.
muffin-menta-cioccolato-architect-of-taste

6 pensieri su “Muffin menta e cioccolato: ricetta del ristoro

  1. tizi ha detto:

    buongiorno ari! anche a me piace svegliarmi presto, perfino nel weekend preferisco dormire un’ora in meno ma avere quel tempo in più che mi permette di far colazione con calma e sentirmi in qualche modo in vantaggio rispetto a tutte le cose che vorrei/dovrei fare durante la giornata!
    se poi al risveglio ci fosse un dolcino goloso come questi ad aspettarmi, allora sì che mi alzerei di corsa 😉

  2. miss mou ha detto:

    Io sono un’allodola quindi so bene cos’è il risveglio mattiniero. Purtroppo ho una famiglia di gufi e non ci incrociamo mai nelle abitudini!
    Ma faremmo sicuramente tutti colazione insieme con i tuoi muffin!

I commenti sono chiusi.