Pollo e peperoni

pollo-peperoni-architect-of-taste
E dopo i 4 anni, l’emozione e le risate di quel giorno raccolgo i cocci e mi preparo all’invasione degli amici per questo sabato.

La festa per il compleanno di Cecilia, come ogni anno, quest’anno sarà affiancata da un “garage sales” che più che in garage si farà in salotto.
E’ arrivato il momento di vendere tutti i mobili di casa perché fra un mese la lasciamo e perché quella gran tirchia simpatica della nostra proprietaria ci ha detto che non si prende nessun mobile, nemmeno la cucina che, ovviamente è fatta su misura.

Su questo io ci contavo ma se penso a quando si è rotta una serranda che è voluta venire a vedere se non ero io che non sapevo tirarla su allora per una volta è vero, aveva ragione mio marito a non contarci proprio per niente!

Quindi via, ogni mobile con un bel cartellino (leggi: post-it) e una cesta di libri a 2€. Quelli che già ci siamo ripresi in digitale. Ah, fra l’altro mio marito non sa che i miei libri di cucina non si vendono, dovrò fare molto la vaga sull’argomento!

E poi vediamo, dopo questo week end, quanta roba ci rimane. Anche se io ne dubito riusciamo a svuotare davvero casa, non è che vengono mille persone, solo una decina. Uff, che macello. Non voglio quasi pensare a domenica mattina, quando ci troveremo a fare i conti con la roba “avanzata”.
Per fortuna l’armadio è vuoto, già messi in una valigia che sarà parcheggiata dai miei tutti i vestiti estivi di tutta la famiglia, d’altronde noi andremo incontro all’autunno e all’inverno. Quindi almeno una cosa è fatta!

Mancano i giochi di Cecilia e Cornelia ma a parte qualcosa che metteremo in valigia e nel bagaglio a mano, il resto si impacchetterà. I miei “giochi” della cucina invece meritano una settimana di meditazione zen prima di metterci mano. Anzi, magari inizio subito, così per sabato qualche cosa inutile che mi sono presa finirà nel mucchio delle cose da vendere. Per esempio ho un ripiano della cucina pieno di mie tazze. In 6 anni di matrimonio ne ho collezionate 30. Forse sono un po’ tante!

Considerando poi che sono 6 anni che uso la stessa per fare colazione perché poi io alle cose mi ci affeziono forse si, sono tante.

Non voglio pensarci ora, pensiamo alla ricetta, va!
Pollo e peperoni, un classico piatto ma presentato direttamente a pezzi in padella. Buono e sfizioso, poi fatto solo con i petti di pollo per renderlo più morbido e alla portata delle pupe.
Il pollo rimane tenerissimo, il sugo è nato per il pane e i peperoni rendono tutto molto dolce. Da provare!

pollo-peperoni-architectoftaste

Pollo e peperoni

4 petti di pollo
2 peperoni gialli
200 gr di passata di pomodoro
olio
sale
pepe

Taglia i petti di pollo a pezzetti e rosolali in una padella con l’olio. Dopo pochi minuti aggiungi i peperoni, il sale e il pepe.
Aggiungi anche la passata e coperchia la padella. Lascia cuocere a fuoco medio per 15-20 minuti.
pollo-peperoni

14 pensieri su “Pollo e peperoni

  1. ziaConsu ha detto:

    Dalle mie parti esiste un mercato dei mobili e cianfrusaglie usate. Te li tengono e se vendono ti danno una percentuale. Io ho svuotato casa vecchia in questo modo e c’ho anche guadagnato qualcosina 😛
    In bocca al lupo e pensa a che traguardo sei riuscita a raggiungere..x me è impensabile una cosa simile e continuo a ripeterti che ti ammiro!
    La festa sarà un vero successo, ne sono certa e aspetto tutte le foto ^_*
    Intanto mi godo questo colorato e saporito piatto, con un abbinamento tra i miei preferiti ^_^

    • arianna ha detto:

      Ah vedi, un mercato così mi sarebbe proprio comodo!
      Grazie per l’in bocca al lupo, me lo prendo e dico “crepi il lupo” 😉

  2. Veronica ha detto:

    Tanti auguri alla tua piccola anche se in ritardo !!! Devi essere indaffaratissima nei preparativi per la partenza ma nonostante questo cucini sempre piatti sfiziosi . Baci cara

  3. tizi ha detto:

    ari allora ci siamo quasi… sono emozionata per te a sentirti così immersa nei preparativi! e comunque l’idea di mettere i post-it con il prezzo ai mobili da vendere è assolutamente geniale! ti auguro di riuscire a piazzarne quanti più possibile… un bacio grande, buona giornata! 🙂

    • arianna ha detto:

      Bhè, speriamo ^^ intanto sono completamente immersa nel tema della festa e dei preparativi del viaggio. Metà giornata per Cecilia e metà per le valigie 😉

  4. ipasticciditerry ha detto:

    Scusa Ari ma perchè non fai venire uno del Mercatino dell’usato? Di certo ce ne sono anche dalle tue parti. Altrimenti guarda su google, sono certa ne troverai uno che possa venire a valutarti e ritirarti tutto ciò che non potrai portare via. Anche le stoviglie, gli accessori … ritirano qualsiasi cosa. Per questo piatto invece molto goloso, lo faccio anche io in versione “da adulti”. Bravissima. Forza dai che ce la farai, un abbraccio

    • arianna ha detto:

      Il mercatino dell’usato già li ho sentiti e il problema sarebbe per il pagamento, vogliono farlo di persona ma non non saremo più qui e nemmeno possiamo delegare dato che il parente più vicino vive a 500km 😉

    • arianna ha detto:

      Ah ah ah superpollo!
      Andiamo di certo a: Auckland, Wellington, Melbourne, Sydney, Tokyo e Osaka. Il resto poi si vedrà 😉

I commenti sono chiusi.