Pollo e zucchine

svezzamento-pollo-zucchine-architect-of-taste

E’ dall’inizio dell’anno che ho una parola per definire il mio 2016.

In verità è qualche anno che vorrei fare la figa e sventolare parole chiave ma finisco sempre con il dimenticarmene quando arriva gennaio. Quest’anno l’ho trovata subito, ma questo sarà un anno così pieno di novità che è stato facile. Anzi più che io a trovare lei posso dire che è stata lei a trovare me.

La mia parola chiave di questo 2016, in inglese,  è “DARE” cioè osare. E mi domando come ho fatto a non dirtela prima.
E’ una parola che racchiude tutto il mio anno, con i nuovi inizi, come il passaggio a wordpress (che può sembrare una cavolata ma giuro che così non è stato), o il viaggio che abbiamo deciso di fare. Racchiude il mio imparare il più possibile sull’erboristeria e il mio insegnare a Cecilia a casa, al posto dell’anno di asilo che salterà. Vorrei applicarla in ogni settore della mia vita e usarla anche per vincere le mie paure e la mia timidezza.
A parte il non averla condivisa con te appena trovata, io me la sono messa sull’iphone come sfondo, perché mi piace vederla ogni volta che sblocco il telefono (ho preso questa immagine trovata su pinterest). E da quando l’ho trovata me ne sono imbattuta diverse volte. Online o in televisione, leggendola e pensando “ma ho sentito bene?”! E’ stato anche divertente a volte!

E tu? Hai la tua parola o hai mai pensato di volerne una per tutto l’anno? Se ancora non l’hai trovata posso suggerirti l’articolo di Ilaria o il mini corso, in inglese, di Susannah. Se invece l’hai trovata o lei ha trovato te, raccontamela che sono davvero curiosa!

La ricetta, per la versione bebè formato 7 mesi, è davvero semplice. Stavolta ho approfittato del forno acceso e ho messo dentro la cena anche per Cornelia (e Cecilia). I bocconcini di pollo erano stati tagliati prima dell’infornata, le zucchine le ho tagliate mentre mangiava invece.

Un piatto leggero e saporito, perfetto per la cena e per farle assaggiare anche cibi cotti in maniera diversa!

Ps: il vestito per la festa di carnevale l’ho finito ieri sera… Forse un po’ corto e con pochi accessori, lo ammetto, ma Cecilia ne è innamorata e a me basta quello! Poi dato che avevo un po’ di tempo prima di buttare del tutto gli occhi ho pensato di farne una versione mini per Cornelia e stamattina l’ho vestita da hawaiana! Le maestre stanno ancora ridendo. E dopo questa corsa per carnevale non potevo non farti vedere i risultati quindi sul mio Instagram trovi le foto delle pupe mascherate!

svezzamento-pollo-zucchine-architectoftaste

PETTO DI POLLO E ZUCCHINE

Per 5 porzioni da 100 gr
600 gr di zucchine
100 gr di petto di pollo
1 cucchiaio di olio evo
acqua
Taglia a pezzetti il petto di pollo e a rondelle le zucchine.
In un tegame per la cottura in forno, metti l’olio, le zucchine e la carne. Aggiungi acqua quanto ne basta per coprire metà delle pietanze.
Coperchia e lascia cuocere a 180°C per 20 minuti. Verifica che sia tutto tenero prima servire.
Appena tolto dal forno aggiungi un filo di olio a crudo.

svezzamento-pollo-zucchine

16 pensieri su “Pollo e zucchine

  1. tizi ha detto:

    innanzitutto complimenti per la tua parola… osare non è mai facile e comporta sempre una buona dose di coraggio. se dovessi scegliere una parola per me forse direi accettare. imparare ad accettare me stessa, i miei difetti, senza sfinirmi per cercare la perfezione ad ogni costo. accettare i difetti di chi mi sta intorno anche quando magari significa soffrirne un po’- ovvio che è giusto farlo solo se ne vale la pena. accettare che il mondo in cui viviamo è lontanissimo dall’essere quello ideale, ma a suo modo ha ancora tanta bellezza in sé.
    PS: ho iniziato a seguirti su ig, ancora non vedo foto carnevalesche, non so se sono io impedita o cosa… cmq tornerò presto a curiosare!
    un bacio cara, dolce weekend!

    • arianna ha detto:

      Ciao Tizi! E’ bellissima la parola che hai scelto, molto coraggiosa! E concordo con ogni singola parola che hai scritto. Accettare è difficile, sotto ogni punto di vista. E ci vuole tanto coraggio e tanta convinzione per accettare e accettarsi. Non è facile per niente!
      Per i costumi… li ho appena messi, è probabile il post sia uscito prima delle foto 😉 ma ora le dovresti vedere!!
      Un bacio e buon week end!

  2. ipasticciditerry ha detto:

    Prima di tutto le tue bimbe sono stupende e hai fatto dei vestitini carinissimi!!! Il mio nipotino invece sarà un piccolo minions; io gli ho fatto il copricapo con tanto di occhi sulla fronte in panno nero. Per il vestito mia figlia gli ha comprato una salopettes blu e una felpa gialla, un pò più grande, da mettere sopra gli abiti pesanti, che qui da me fa freddo e domenica ci saranno i carri. poi quegli abiti li potrà portare più avanti, senza problemi e senza sprechi. Seconda cosa questo è un ottimo piatto che Christian mangia già, però passato al bimby per omogeinizzarlo, ottimo! Terza cosa la mia parola … direi Godere … godere di quello che la vita mi da’: la gioia di vedere crescere Christian. Godermi i suoi gorgheggi, le sue manine che accarezzano il mio viso. Godere gli ultimi anni dei miei genitori. Godere delle belle giornate che ci aspettano, andando incontro alla primavera e all’estate. Insomma cercare di godere quello che la vita mi mette davanti …

    • arianna ha detto:

      Ero tentata anche io da minions!!! Invece niente, l’asilo ha dato il tema.
      Tua figlia è stata brava a pensare a come fare il vestito soprattutto pensando agli sprechi!
      E la tua parola… che dire, è bellissima e ti rispecchia in pieno, non posso fare altro che dirti bravissima!

  3. Veronica ha detto:

    Ciao cara hai scelto una bellissima parola , importante !!! La mia potrebbe essere “Calma” per via degli sbalzi di umore dell’ anno passato . L’ idea della terrina di zucchine e pollo è buonissima. La rifaccio al mio piccino

  4. Daniela ha detto:

    Ma che belle le tue bimbe e che bei vestitini hai saputo realizzare 🙂
    Bravissima! Ma complimenti anche per questo delizioso piattino, sono sicura che le tue signorine abbiano gradito molto.
    Un bacio

  5. annalisa ha detto:

    Ciao Arianna ! Sono andata a vedere i costumi fatti per le tue bimbe e …complimenti molto brava!La mia parola è resilienza perchè credo che nella vita occorra essere tenaci e positivi e trovare dentro di sè la capacità di superare ogni avversità e avere sempre e comunque il sorriso … Ciaooo carissima!

    • arianna ha detto:

      Grazie dei complimenti!
      Bellissima anche la tua parola! Mi piace tantissimo, bellissima interpretazione!

  6. ziaConsu ha detto:

    Mi piace la tua parola chiave per l’anno nuovo e sono sicura che ti porterà a molte soddisfazioni ^_^
    Le tue pupe sono un vero spettacolo ed i vestiti che hai confezionato sono simpatici 🙂
    Golosissima anche la ricetta, in periodo di dieta va bene anche x i più grandicelli ^_^
    Felice domenica e a presto <3

  7. Flora ha detto:

    Le tue bimbe saranno state sicuramente magnifiche!!!
    Osare … è proprio una bellissima parola, mi piace che tu l’abbia scelta!
    Il pollo è delizioso, ogni tanto penso che mangiare un po’ leggero faccia bene a tutti!!!
    A presto

I commenti sono chiusi.