Purea di fagiolini

Il segreto dei suoi occhi.

Il film, uscito quasi un mese fa, che mi ha fatto venire un colpo al cuore.
Se non lo conoscete una veloce ricerca su wiki, non voglio parlare del film, di come è girato, di come sono bravi gli attori, ecc ecc…
No. Voglio parlare di come mi ha fatto ricordare una cose che diceva sempre mia mamma quando ero adolescente.
Spesso quando guardavamo un tg o quando parlavamo della violenza che c’era in giro nel mondo lei mi diceva “se qualcuno dovesse farti male, lo cercherei fino in capo al mondo per fargliela pagare”. Io ci ridevo su e le rispondevo che era esagerata.
Ecco, ora che sono mamma non ho così tanta voglia di riderci su.
Di violenza in giro ce ne è tanta, troppa. E se mi fermo a pensarci sento che ho paura, ma non per me, per le mie figlie.
Non voglio nemmeno pensare a quello che potrebbe succedere se qualcuno facesse del male alle mie bambine.
Quindi vado oltre a questo pensiero e mi fermo a pensare a cosa posso fare io, come madre.
Ora sono piccole e in un ambiente protetto. Stanno solo con persone fidate, ma cosa succederà quando cresceranno quel tanto che basta per chiedermi di andare da sole a scuola? Io, che sono stata accompagnata a scuola da mia madre finché non ho preso la patente (te l’ho detto che era apprensiva, no?), le dirò no?
Mio marito è dell’idea di iscriverle ad arti marziali a 6 anni e di non farle uscire di casa con le amiche fino ai 18.
Io ci sorrido e penso che l’idea delle arti marziali non sia male. Magari un corso di autodifesa. Magari alle medie piuttosto che alle elementari.
E un bello spray al peperoncino da tenere nella borsa alla sua prima uscita serale.
E se volesse andare in discoteca? Rabbrividisco, non voglio pensarci.
Meno male che con la piccolissima di casa ho tre anni in più per pensarci rispetto alla sorella!
E qui siamo ancora alle prese con i primi assaggi di cibo e con le canzoncine dei cartoni animati quindi si naviga in acque sicure!
I fagiolini, piaciuti tantissimo a Cornelia, sono stati, come sempre, apprezzati anche dai grandi… dato che ne avevo prese uno sproposito li ho aggiunti alle costolette di agnello e hanno fatto parte della nostra cena. La prossima volta voglio azzardarle in una salsa alla menta!

Purea di fagiolini

Per cinque porzioni
500 gr fagiolini
10 g di burro

Lava e prepara i fagiolini, poi taglia tutto a cubetti.
Mettili in una casseruola, copri con acqua, porta ad ebollizione, poi abbassa la fiamma, copri e cuoci a fuoco medio per 15 minuti.
Frulla con il burro fino ad ottenere una purea cremosa.

Green beans purée

Makes five servings
500 gr green beans
10 g butter

 

Wash and peel the green beans, then cut them.
Put the cubes into a saucepan, cover with water, bring the milk to a boil, stirring constantly, then lower heat, cover, and cook over medium heat for 15 minutes.
Blend with the butter until you have a smooth, creamy purée.
I serve it with beef bourguignon or lamb cutlets to older children.

4 pensieri su “Purea di fagiolini

I commenti sono chiusi.