Branzino con pomodoro e zucchine

L’unica cosa che in questo periodo mi va di fare è cercare ricette sfiziose ma veloci.
Sarà il caldo, saranno le bimbe che chiedono tutta la mia attenzione, ma la voglia di stare ai fornelli è un po’ scemata.
Quindi solo ricette veloci ma sane e gustose. D’altronde ho una bimba che ha finito (oggi) il primo anno alla materna e vuole tutta la mia attenzione, ma con il caldo che fa nemmeno si può stare così tanto fuori senza che la mamma non caracolli. E allora? Per fortuna il terrazzo aiuta, ma il più grande aiuto ce l’ho proprio dalla cucina!
Eh si, Cecilia è la mia aiutante già da tempo, ma con la nascita della sorellina sa benissimo che questa è una cosa che facciamo solo noi due quindi le piace ancora di più.
Non è per cattiveria, per carità, guai a chi le tocca la sorella, ma ci sono quei momenti mamma-figlia che non vuole proprio condividere. Tanto per la condivisione ci sarà tempo, per ora mi godo le ricette lampo che inventiamo, quelle che si fanno quasi da sole e che mi danno il tempo per stare un po’ con Cecilia mentre la piccoletta la “parcheggiamo” nella culla.
Questa ricetta di oggi è una delle nostre preferite, c’è il sugo che piace a Cecilia, le zucchine che piacciono alla mamma e il pesce che piace al papà. E si prepara in un quarto d’ora, provare per credere!

Branzino con pomodoro e zucchine

400 gr di filetti di branzino
2 zucchine
olio evo
prezzemolo
1 scalogno
125 ml di passata
sale
pepe
In un tegame mettere l’olio con lo scalogno tritato.
Lasciare appassire per 10 minuti e aggiungete le zucchine tagliate. Far rosolare per bene, salare e pepare, quindi unire la passata e i filetti di branzino.
Farli scottare per una decina minuti, aggiungere il prezzemolo tritato e servire.

Sea bass with tomato and zucchini

400 grams of sea bass fillets
2 zucchini
extra virgin olive oil
parsley
1 shallot
125 ml of passed
salt
pepper

 

In a pan put the oil with chopped shallots.
Allow to dry for 10 minutes and add the zucchini cut. Sauté well, add salt and pepper, then add the past and the sea bass fillets.
Blanch them for about ten minutes, add the chopped parsley and serve.

Felafel

Ho tanta voglia di stare all’aperto e di pic-nic!
Sarà che questo giugno mi sento particolarmente portata alle mini porzioni o sarà il bel tempo che mi spinge a mangiare fuori, fatto sta che sempre più spesso mi trovo a preparare il cestino da pic nic, metterci qualcosina di sfizioso appena preparato e incamminarmi verso il parco!
Mi prenderanno per matta, sono più le volte che sto lì di quelle in cui sono in casa! E poi il bello è che non mi metto spaparanzata al sole ma sotto un albero, ben lontana dai raggi solari che mi fanno diventare paonazza. E poi ho trovato un albero perfetto, diciamolo. Un tronco che reggerebbe una casa, un piccolo piazzale in piano ai suoi piedi e, cosa fondamentale, la fontanella vicino!
I week end immagino sia preso d’assalto ma tanto noi andiamo in mezzo alla settimana, quando passeggiano solo nonni e nipoti, anche se verso mezzogiorno il parco sembra solo per noi. C’è un ciclista che ogni giorno sotto il sole cocente mi passa davanti, sono tentata di salutarlo, ormai è un appuntamento fisso e quasi mi preoccupo se tarda di 5 minuti!
Che dite, lunedì lo saluto?
Mentre ci pensate su vi lascio a queste polpettine che si fanno in poco tempo e si mangiano in un attimo! Le trovo perfette per un pic-nic, si prendono con le mani e sono ottime accompagnate a un p rimo piatto freddo!

Felafel

250 gr di ceci
1/2 cipolla
1 spicchio di aglio
cumino
prezzemolo fresco
sale
pepe
olio di semi

 

Tagliare la cipolla e l’aglio grossolanamente e tritare il prezzemolo.
In un mixer versare i ceci, la cipolla, l’aglio, il cumino e quando gli ingredienti si saranno amalgamati aggiungere il prezzemolo e aggiustare di sale e pepe.
Una volta pronto il composto lasciatelo riposare in frigorifero per 20-30 minuti.
Trascorso il tempo formare i felafel con un cucchiaio, scaldare l’olio e iniziare a friggere pochi felafel.
Quando saranno dorati, scolarli e trasferirli su carta assorbente.
Buoni sia caldi che freddi e soprattutto con qualsiasi salsa di accompagnamento!

Felafel

250 grams of chickpeas
1/2 onion
1 clove of garlic
cumin
fresh parsley
salt
pepper
seed oil
Cut the onion and garlic and coarsely chop the parsley.
In a mixer pour chickpeas, onion, garlic, cumin, and when the ingredients are blended add the parsley and season with salt and pepper.
Once the mixture ready let it rest in the refrigerator for 20-30 minutes.
After the interval form felafel with a spoon, heat the oil and start frying few felafel.
When they are golden, drain and transfer them on paper towels.
Good both hot and cold, and especially with any sauce!

Grano saraceno con avocado e tonno

Oggi una ricetta dove gran parte degli ingredienti del piatto, mescolati e frullati, sono una delle passioni del cecio di casa.

Diciamo che è un piatto freddo e soprattutto veloce: basta sbucciare, tagliare e giusto bollire qualche manciata di grano saraceno.
Ma andiamo con ordine: Tonno.
Ingrediente che faccio fatica ad acquistare fresco, pur piacendomi alla follia nella versione a crudo, per la cattura selvaggia che ci è stata negli ultimi anni. Ammetto di comprare la versione scatoletta, ma facendo attenzione a come riempiono questa scatoletta.
L’avocado.
Una di quelle poche cose che compro non a km 0 e che adoro. A volte ci vuole pazienza, lo acquisti duro come un sasso e devi dimenticarti di lui per una settimana. E poi diventa perfetto.
Infine il grano saraceno.
Lo potete utilizzare per zuppe o insalate fredde. Ma anche come sostituto del riso.

Grano saraceno con avocado e tonno

100 gr di grano saraceno
1 avocado
1 scatoletta di ventresca di tonno consorcio
olio evo
succo di limone
cipolla
sale
aneto
Tagliare a pezzi l’avocado e tritare la cipolla. Schiacciare il tonno in una ciotola e aggiungere il resto.
Condite con un cucchiaio di succo di limone e l’olio.
Nel frattempo sciacquare e bollire il grano saraceno. Poi scolarlo e aggiungerlo con il resto del condimento, unire anche l’aneto.
Servire freddo o a temperatura ambiente.

Buckwheat with avocado and tuna

100 grams of buckwheat
1 avocado
1 can of tuna ventraesca consorcio
extra virgin olive oil
zest and lemon juice
onion
salt
Chop the avocado and chop the onion. Mash the tuna in a bowl and add the rest.
Season with a tablespoon of lime juice and oil.
Meanwhile, rinse and boil buckwheat. Then drain it and add it to the rest of the sauce, add also the grated lemon zest.
Serve chilled or at room temperature.

Quinoa con sugo di ossibuchi

Vi ricordate la ricetta degli ossibuchi? Ecco, oggi vi propongo una “ricetta degli avanzi”, cioè un modo insolito per insaporire un piatto altrimenti povero.
Allora, partiamo dal presupposto che ogni volta che faccio gli ossibuchi mi ritrovo con una marea di sugo avanzato, quello di cottura, che il pane (“fare la scarpetta” alla romana o la “impucciare” alla milanese) a volte non riesce a finire. Mi dispiace buttarlo perché solo l’odore mi fa venire voglia di mangiarne ancora, allora il più delle volte lo lascio in pentola e il giorno seguente, a pranzo, lo riutilizzo.
Diversi sono i modi in cui finora l’ho usato: in un minestrone, con un risotto ai funghi e con l’aggiunta del sugo per una pasta. Ma quella che oggi vi propongo è una ricetta ancora più semplice, con la quinoa.
Per il procedimento, basta che leggete sotto, per il pane… quello è un’aggiunta golosa che consiglio a tutti. Per appiattire il pane fra l’altro non ho fatto altro che usare il mattarello!

 

Che aggiungere, a noi è piaciuta un bel po’, forse è stata la ricetta “degli avanzi” più semplice e più riuscita fra quelle sperimentate!

Quinoa con sugo di ossibuchi

2 persone
100 gr di quinoa
200 gr di acqua
sugo avanzato dagli ossibuchi
2 fette di pane a testa
olio evo

 

Cuocere la quinoa in acqua non salata per il tempo indicato. Una volta assorbita tutta l’acqua sgranarla con una forchetta mentre si riscalda, a fuoco basso, il sugo.
Aggiungere la quinoa e mescolare delicatamente.
Nel frattempo appiattire e mettere le fette di pane nei piatti.
Servire con un filo di olio a crudo.

Quinoa with sauce shanks

2 people
100 grams of quinoa
200 grams of water
sauce advanced by shanks
2 slices of bread per head
extra virgin olive oil

 

Cook the quinoa in unsalted water for the time indicated. Once absorbed all the water become coarse with a fork as it heats, over low heat, the sauce.
Add the quinoa and mix gently.
Meanwhile flatten and place the slices of bread in the dishes.
Serve with a drizzle of olive oil.