La pizza di pasqua a modo mio

Quest’anno per Pasqua si cambia!
Eh si, come dicevo già l’anno scorso io la pizza pasquale tradizionale non la mangio. E non riesco proprio a sentirne l’odore in verità!
Ma quest’anno le cose sono cambiate. Come per la gravidanza di Cecilia anche con questa i miei gusti sono cambiati. Per esempio prima di Cecilia non mangiavo la carbonara. Mi faceva proprio stare male solo l’odore. Dopo Cecilia un giorno che mio marito l’ha portata in tavola (solo per lui!) l’ho assaggiata e me ne sono innamorata.
Stavolta i miei gusti invece sono sbilanciati sui formaggi. Certo, il pecorino non mi piace ancora (e penso a questo punto che mai mi piacerà!), ma la torta salata ho voluto modificarla per renderla più appetibile per me e per mia figlia, che in quanto a formaggi è proprio come me.
Quindi via il pecorino (finalmente!) e abbondiamo di grana e emmenthal! Il risultato è stato proprio come speravo, non sarà la pizza pasquale tradizionale, è vero (infatti mio marito ne pretende una “vera” per Pasqua!) ma almeno io e Cecilia eravamo soddisfatte! Certo, la ciliegina sulla torta sarebbe stata accompagnarla con dei salumi ma in gravidanza non si può volere tutto, no?

La pizza di pasqua a modo mio

Pre-impasto:
50 gr di farina manitoba
50 gr di pasta madre
25 gr di latte
Impasto:
120 gr di farina manitoba
40 gr di latte
100 gr di grana padano grattugiato
50 gr di emmenthal grattugiato
20 gr di burro
2 uova intere
1 gr di sale
1 gr di pepe

 

In una ciotola sciogliere il lievito madre nel latte, aggiungere la farina creando una massa omogenea, quindi sigillare con pellicola e lasciar fermentare 12 ore.
Unire in una ciotola le uova e i formaggi, creando una crema omogenea.
Dopo 12 ore nel pre-impasto aggiungere il latte e poco alla volta la crema di uova e formaggi e la farina, lasciandoli assorbire. Aggiungere quindi il burro, il sale e il pepe.
Rovesciare l’impasto su un piano di lavoro, arrotondatelo e mettetelo coperto con pellicola, fino a triplicazione del volume.
Scaldate il forno a 190°, riempite gli stampi (io 6 colombe della happyflex), e infornate.
Trascorsi i primi 40 minuti, se vedete che la superficie colora troppo, aprire il forno e coprire con carta argentata.
Sfornare e lasciare raffreddare.

Easter pizza my way

Pre-mix:
50 grams of flour Manitoba
50 gr of sourdough
25 grams of milk
Dough:
120 grams of flour Manitoba
40 grams of milk
100 grams of grated parmesan cheese
50 g grated Emmenthal
20 g butter
2 eggs
1 g salt
1 g of pepper
In a bowl, dissolve the yeast in the milk, add the flour, creating a homogeneous mass, then seal with foil and allow to ferment 12 hours.
Combine in a bowl the eggs and cheese, creating a smooth cream.
After 12 hours in the pre-mix and add the milk little by little cream cheese and eggs and flour, leaving them absorb. Then add the butter, salt and pepper.
Overthrow the dough on a work surface, round up and place covered with plastic, up to threefold increase in volume.
Preheat the oven to 190 °, and fill the molds (or mold) and bake.
After the first 40 minutes, if you see that the surface colors too, open the oven and cover with foil.
Remove from oven and let cool.

6 pensieri su “La pizza di pasqua a modo mio

  1. serena ha detto:

    Ciao Arianna, come stai?! Durante la gravidanza gli ormoni giocano brutti scherzi ma non pensavo che le cose cambiassero da una gravidanza all'altra!! Dai, che ci sei quasi! Prendo una fetta della tua pizza di Pasqua e ti lascio i miei auguri!!

  2. veronica ha detto:

    Anche se non è quella tradizionale sembra deliziosa lo stesso io la mangerei in un sol boccone. Tanti auguri di buona Pasqua cara a te e famiglia

  3. Rosy ha detto:

    Ciao Arianna, questa tua versione di pizza pasquale mi piace tantissimo: di sicuro è troppo gustosa e ne assaggerei molto volentieri una bella fetta, bravissima, complimenti:))
    un bacione e tanti auguri di Buona Pasqua a te e famiglia:))
    Rosy

I commenti sono chiusi.