Pagnotta intrecciata

E’ da tantissimo che non panificavo!
E devo dirla proprio tutta… in verità era da novembre che non rinfrescavo la pasta madre! E poi? E poi ho avuto un periodo di rifiuto totale per qualsiasi tipo di panificazione! Nemmeno la pizza ho più fatto in casa.
E così come è venuta questo mese se ne è andata. Per fortuna, a detta di mio marito!
E per mia fortuna ho sempre una piccola scorta di pasta madre in freezer, anche perchè stavolta ho provato e riprovato a far riprendere la mia del frigo ma niente, sembra davvero morta.
La mia ultima speranza è provare a farle un “bagnetto” o sperare in qualche consiglio da parte di chi la usa e ha tentato un recupero del genere.
Comunque dopo aver fatto scongelare quella “di riserva”, averla rinfrescata, averne messo la metà di nuovo nel freezer e l’altra di nuovo a fare un rinfresco, ecco, in parole povere mi sono ricreata la mia piccola scorta “da frigo” e “da freezer”.
Certo, magari stavolta mi serve da lezione, non posso far passare così tanto tempo! Però è anche vero che già mi preoccupo di quando nascerà la mia seconda bimba.
Con Cecilia spesso dedicare più di 5 minuti alla cucina era un lusso, non perchè non fosse buona anzi, quello fin troppo, ero io ad essere costantemente stanca! Quindi questa volta, che sono due le bambine che richiedono tutta la mia attenzione, come farò?
Ok, ho preso una decisione: insegnerò a Cecilia come si fa! Che ve ne sembra come idea??!

Pagnotta intrecciata

Pre impasto:
100 gr di farina manitoba
100 gr di acqua
25 gr di lievito madre
Impasto:
300 gr di farina 00
100 gr di farina di avena macinata a pietra
125 gr di acqua
10 gr di sale

 

La sera prima sciogliete il lievito madre nell’acqua e aggiungeteci la farina, mescolando bene. Sigillate con pellicola e lasciate fermentare per 10/12 ore.
Al mattino, aggiungete la farina, il malto e l’acqua e iniziate ad impastare per circa 10 minuti.
Aggiungete il sale e lasciate assorbire.
Rovesciate l’impasto su un piano da lavoro e arrotondatelo.
Ponetelo quindi in una ciotola fino al raddoppio del volume.
Dividete l’impasto in 2 porzioni e con ognuna create una corda. Torcete tra loro due porzioni e lasciate riposare 45 minuti.
Portate il forno a temperatura di 220° e infornate.
Trascorsi i primi 15 minuti, abbassate la temperatura a 200° e continuate la cottura per 25 minuti.

Braided bread

Pre dough:
100 grams of flour Manitoba
100 grams of water
25 grams of yeast
dough:
300 grams of flour 00
100 grams of oat flour stone-ground
125 grams of water
10 g salt
The night before dissolve the yeast in the water and add in the flour, stirring well. Sealed with plastic wrap and let it ferment for 10-12 hours.
In the morning, add the flour, malt and water and started to knead for about 10 minutes.
Add the salt and let soak.
Overturned the dough on a work surface and round up.
Then place it in a bowl until doubled in volume.
Divide the dough into 2 portions and each created with a rope. Twist together two portions and let stand 45 minutes.
Bring the oven to a temperature of 220 ° and bake.
After the first 15 minutes, lower the temperature to 200 degrees and continue cooking for 25 minutes.

6 pensieri su “Pagnotta intrecciata

  1. Claudia ha detto:

    Adoro il pane fatto con il prefermento.. lievita meglio e prima il giorno dopo!!! Bella e buona la tua pagnotta.. un bacione 😀 buon w.e.

I commenti sono chiusi.