Fettuccine al timo con tonno, peperoni, lenticchie germogliate e curry

La fretta negli ultimi anni ci ha fatto dimenticare il profumo, la bontà e il piacere della pasta fresca fatta in casa.
Quando ero piccola ogni domenica c’era il pranzo a casa di mia nonna dove si riuniva la famiglia al gran completo per mangiare. Mia nonna faceva sempre le fettuccine, a mano. Impastava e stendeva mentre noi nipoti eravamo tutti intorno al tavolo cercando di non farci vedere mentre con un cucchiaio assaggiavamo il sugo.
Sono passati un po’ di anni da quei giorni e la famiglia si è così tanto allargata che la pasta non si fa più in casa. 
Da quando mi sono trasferita sento il bisogno di tornare indietro, di fermarmi e riappropriarmi di quei piaceri e di quelle cose che fanno bene al cuore.
E’ vero, il tempo a disposizione è sempre meno e la tentazione di acquistare prodotti confezionati è forte, ma come rinunciare al piacere della pasta fatta in casa? Poi oggi con l’aiuto di piccoli elettrodomestici tirare sfoglie risulta semplice e veloce. 
Una tradizione che si può recuperare la domenica, quando si ha più tempo da dedicare alla cucina.
Impastare a mano, sentire la palla di farina e uova diventare sempre più liscia ed elastica. E nel frattempo pensare a come condirla, ritrovando il piacere di sperimentare in cucina.
Incrociare mare e terra rappresenta sempre una sfida e la pasta è il perfetto terreno su cui mandarla in scena.
Il tonno è divenuto da alcuni anni una delle pietanze più spadellate della penisola, ma anche una delle più preziose: accessibile, volubile, rapido, si presta ad infinite interpretazioni per tutti gusti. Ma un buon tonno confezionato deve avere delle caratteristiche che spesso non è facile trovare. Per fortuna c’è una marca che preserva la morbidezza del pesce ed esalta il suo sapore integrale: Consorcio.
Nell’infinita varietà della pasta le sfumature diventano importanti, i dettagli decisivi: ho voluto unire il piacere carnoso del tonno al sapore deciso del peperone, alla consistenza farinosa delle lenticchie e spolverizzare il tutto con il curry, per un tocco esotico.
Da un’idea originale, un piatto singolare nella forma e sostanza. Un piatto colorato. 
Ed ecco il risultato.

Fettuccine al timo con tonno, peperoni, lenticchie germogliate e curry

100 gr di lenticchie germogliate
2 uova
200 gr di farina
1 cucchiaio di timo
100 gr di filetti di tonno consorcio
1 peperone rosso
1 scalogno
1 cucchiaio di curry
sale

Ammollare le lenticchie in un recipiente con acqua per 8 ore, scolarle e riporle in un recipiente semicoperto a temperatura ambiente per un paio di giorni sciacquandole 2 volte al giorno. Scottare le lenticchie germogliate in acqua salata per 20 minuti, scolare e raffreddare.
Setacciare la farina a fontana sul piano di lavoro, formare un incavo nel centro e rompere le uova.
Lavorare con le mani l’impasto dall’esterno verso l’interno, aggiungere il timo e avvolgere la pasta ottenuta nella pellicola trasparente e lasciarla riposare per circa 30 minuti. Stendere la sfoglia con il matterello fino ad avere uno spessore di circa 0,5 mm e tagliarla nel formato scelto.
In una padella mettere abbondante olio e far soffriggere lo scalogno insieme alle lenticchie germogliate. Aggiungere i peperoni tagliati a listarelle, il tonno, il sale e far cuocere per circa 15 minuti con il coperchio. Se è necessario aggiungere di volta in volta un paio di cucchiai di acqua. Nel frattempo cuocere la pasta al dente. Quando i peperoni sono quasi cotti aggiungere un cucchiaio di acqua di cottura della pasta e un cucchiaio di curry e mescolare in modo che il tutto si amalgami bene. 
Scolare la pasta e farla saltare con il condimento per un paio di minuti.

Thyme Fettuccine with tuna, peppers, sprouted lentils and curry

2 eggs
200 grams of flour
thyme
100 grams of tuna loins consorcio
1 red pepper
100 grams of sprouted lentils
1 shallot
curry
salt

Soak the lentils in a container with water for 8 hours, drain and place in a container partially covered at room temperature for a couple of days by rinsing 2 times per day. Blanch the sprouted lentils in salted water for 20 minutes, drain and cool.
Sift the flour on the work surface, forming a recess in the center and break the eggs.
Work the dough with your hands from the outside to the inside, add the thyme and wrap the dough in plastic wrap and let it rest for about 30 minutes. Roll out the dough with a rolling pin until you have a thickness of about 0.5 mm and cut it in the chosen format.
In a pan put plenty of oil and fry the shallots along with sprouted lentils . Add the peppers cut into strips, tuna, salt and cook for about 15 minutes with the lid. If it is necessary from time to time to add a few tablespoons of water. Meanwhile, cook the pasta. When the peppers are almost cooked add a tablespoon of the pasta cooking water and a tablespoon of curry powder and stir so that all blend well.
Drain the pasta and toss with the sauce for a few minutes.

11 pensieri su “Fettuccine al timo con tonno, peperoni, lenticchie germogliate e curry

  1. Alessia - ParoleInPadella ha detto:

    Hai proprio ragione, la pasta fresca è qualcosa di meraviglioso. Lavorare gli impasti in generale richiede tempo ma io penso che aiuti a scaricare anche le tensioni quindi…olio di gomito e torniamo ad impastare a mano!
    Ottime queste fettuccine!
    A presto
    Alessia

  2. veronica ha detto:

    Fare la pasta fresca e' una delle cose che mi piace di piu' quando ho tempo mi rilasso tantissimo a prepararla. Il condimento che hai utilizzato ci sta alla perfezione.Baci cara

  3. Claudia Magistro ha detto:

    ogni tanto bisogna fermarsi, corriamo troppo secondo me. Rilassarsi realizzando la pasta fresca aiuta a raccogliere pensieri felici e gustare il lavoro manuale.
    Grazie Arianna
    *
    Cla

  4. conunpocodizucchero Elena ha detto:

    La fretta e la mancaza di tempo a volte ci potano a non fare per tanto tempo le cose che più ci piacciono, ma…ma non si dimenticano mai se ci sono entrate dentro. come la tua pasta fatta in casa! un abbraccio grande

I commenti sono chiusi.