Pierre Hermé e il suo croissant Ispahan

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti! Oggi vi porto con me nel posto che più mi ha indotto in tentazione, cui mai ho provato a resistere, invano. 
Parlo di Pierre Hermé, un nome una leggenda, che mi ha stupito sia per la bontà dei macarons (non me ne voglia Ladurée ma preferisco questi!) sia per la scoperta del famoso croissat Ispahan.
Ero scettica, come sempre del resto, ma come l’ho visto non ho avuto più dubbi nella scelta. Dovevo provarlo. Ed era l’ultimo, non puoi capire quanto ho tenuto incrociate le dita finchè non è toccato a noi!
La pecca del posto è solo una: niente posti a sedere né bevande. E’ una boutique. Vende e basta. 
Poi scappi a gustare le prelibatezze da qualche altra parte, magari nella vicina Place Saint-Sulpice. 

Inoltre è molto piccola, bancone da un lato con tutti i dolci freddi e uno scaffale dall’altro con i dolci da forno, confetture e cioccolate in vendita.
Il mio rimpianto è stato lo scoprire che era finita la Confiture Ispahan di Christine Ferber realizzata appositamente per Hermé. Non so se proverò mai a rifarla e per me rimarrà impressa a fuoco come la migliore confettura mai provata in vita mia!
Tornando a questa meraviglia dolce, nata dall’unione del croissant classico di Pierre Hermé, con la confettura di lampone, rosa e litchi. Ma non è finita qui perchè il dolce è completato da una pioggia di praline alla rosa e una glassa delicatissima. 
Il nome non riuscirò mai a dirlo bene, ma poco male, tanto i francesi ti correggono su qualsiasi parola!

I macarons invece ce li siamo gustati la sera stessa in albergo, dopo una giornata a camminare direi che è stata la golosa parentesi che ci ha fatto chiudere in bellezza! 

I loro macarons sono davvero buoni, meno dolci di quelli di Ladurée.
Il mio preferito, quello alla rosa, ha una meringa profumata alla rosa, leggerissima e fragrante, mentre la ganache è davvero soffice e leggermente aromatizzata. 

Pierre Hermé

72, rue Bonaparte 
Paris

10 pensieri su “Pierre Hermé e il suo croissant Ispahan

  1. Betulla ha detto:

    J'adore…che trionfo quel croissant!!! e che unione di talenti la confettura di Christine Ferber e la sfoglia di Pierre Hermé! Posso dire che ti invidio??

I commenti sono chiusi.