Salame vichingo – Manuale di Nonna Papera

E’ arrivato il venerdì prima di Pasqua. E oggi ci salutiamo per qualche giorno.

Ma non potevo proprio andarmene così, volevo fare una ricetta in compagnia della nonna che tutti abbiamo in comune. Lei che la settimana scorsa, per fare spazio al contest “la via dei sapori”, è stata un po’ messa da parte.
Ma sappiamo com’è fatta nonna Papera, giusto? Non se la prende mica! Però per Pasqua non poteva mancare questo dolce che, almeno a casa nostra, si fa solo in questa occasione. Di uovo, come le cotolette, ricordate? Sinceramente non sapevo di avere tutte queste tradizioni legate a Pasqua, me ne sto accorgendo in questa settimana.
Ma, Pasqua a parte, questo salame si presta per tantissime occasioni, anche per un gradito regalo quando si è invitati a cena e si scopre di non avere la farina. A me è capitato e mi sono fiondata al supermercato per andarla a comprare di corsa, ma la prossima volta non mi scorderò del salame!
Anzi, fa anche un bell’effetto nella sua carta oleata, legato con dello spago, o magari spolverizzato di farina. Ah no, quella l’abbiamo finita!
Bando alle chiacchiere, vi lascio e ci vediamo la settimana prossima. Passate dei bellissimi giorni.

Salame vichingo – Manuale di Nonna Papera

“Ora più che mai i Vichinghi sono presi dalla smania dei grandi viaggi. Via mare, naturalmente, anche per fare bella mostra delle loro famose navi carenate. Anzi, proprio a proposito di queste ultime, aggiungeremo una particolarità poco nota e curiosa: una sola vela, quadrata e rossa, s’innalzava sulla nave. Sulle fiancate esterne dello scafo gl’irrequieti “guerrieri del nord” appendevano i loro scudi a colori alternati: uno scudo giallo, uno scudo nero, uno scudo giallo e così via. Ridendo e scherzando i Vichinghi giunsero a saccheggiare nell’ 836 Londra, nell’ 845 Parigi e Amburgo! E son stati questi scudi a ispirare la ricetta di questo salame!” 
2 tuorli
2 cucchiai di zucchero
gr 150 burro
2 cucchiai di cacao amaro
1 bicchierino di curacao
200 gr biscotti secchi
Sbattete insieme i tuorli e lo zucchero finché la crema si gonfia. Fate sciogliere il burro a bagnomaria e unitelo ai tuorli con lo zucchero, il cacao e il curacao, mescolando alla perfezione. Tagliuzzate i biscotti a pezzetti piccolissimi, che unirete alla crema. Mescolata finale. Versate il tutto in una carta oleata, dando al dolce la forma di un salame, e chiudete le estremità. Mettete il “salame” in frigorifero e toglietelo quando si sarà indurito. Allora togliete la carta e… affettate!

Viking salami – Manual Grandma Duck

“Now more than ever the Vikings are taken from the frenzy of the great journeys. Via sea, of course, to make a good show of their famous ships faired. Indeed, precisely in regard to the latter, we will add a distinctive note and a little curious one sailing, square, red, rose on the ship. on the outer sides of the hull “warriors of the north” hung their shields with alternating colors: a yellow shield, a shield black, one yellow shield and so on. laughing and joked the Vikings came to plunder in 836 London, in 845 Paris and Hamburg! and are these shields were to inspire the recipe for this sausage! “
2 egg yolks
2 tablespoons sugar
150 gr butter
2 cucchii unsweetened cocoa
1 small glass of curacao
200 grams biscuits
Whisk together the egg yolks and sugar until the cream is inflated. Melt the butter in a double boiler and add it to the egg yolks with the sugar, cocoa and curacao, stirring to perfection. Cut biscuits into small pieces, which will join the cream. Mixed final. Pour into a greased paper , giving the cake in the shape of a sausage, and close the ends. Put the ” salami ” in the refrigerator and take it out when you will be hardened. Then remove the paper and sliced ​​… !

4 pensieri su “Salame vichingo – Manuale di Nonna Papera

I commenti sono chiusi.