Le pain tordu – La via dei sapori

Un’altra ricetta per il nostro viaggio culinario francese!
Questa volta mi sono sentita particolarmente ispirata e ho voluto bissare. Nei ritagli di tempo ho cercato una ricetta che raccontasse un po’ la Francia ma non troppo comune perchè lo scopo era anche mettersi in gioco.
Alla fine ho scelto un pane, complice un assaggio (un bel morso a dire il vero) al pane appena comprato dalla mia amica nella paneteria sotto casa.
Ecco qui il mio pane, non la baguette, perchè, lo ammetto, ero tentata ma non avevo lo stampo. Il mio contributo è il Pain Tordu. 
Si tratta di un pane tradizionale della regione del Limosino, una zona che costituisce il centro geografico della Francia, il “cuore”. 
Questo pane è “tordu”, cioè piegato (o attorcigliato, per meglio dire) ed è da qui che prende il suo nome. 
Quello che avveo assaggiato a Parigi mi aveva colpito per la bella crosta e la mollica soffice. 
Il mio ho scoperto che si mantiene bene e dopo due giorni era ancora con queste caratteristiche.

Ve lo consiglio perchè buono e scenografico. E poi un po’ diverso dalla solita baguette, giusto?

Pain tordu

Pre impasto:
100 gr di farina manitoba
100 gr di acqua
25 gr di lievito madre
Impasto:
300 gr di farina 00
100 gr di farina di avena macinata a pietra
125 gr di acqua
10 gr di sale
La sera prima sciogliete il lievito madre nell’acqua e aggiungeteci la farina, mescolando bene. Sigillate con pellicola e lasciate fermentare per 10/12 ore.
Al mattino, aggiungete la farina, il malto e l’acqua e iniziate ad impastare per circa 10 minuti.
Aggiungete il sale e lasciate assorbire.
Rovesciate l’impasto su un piano da lavoro e arrotondatelo.
Ponetelo quindi in una ciotola fino al raddoppio del volume.
Dividete l’impasto in 2 porzioni e con ognuna create un cordoncino. Torcete tra loro due porzioni e lasciate riposare 45 minuti.
Portate il forno a temperatura di 220° e infornate.
Trascorsi i primi 15 minuti, abbassate la temperatura a 200° e continuate la cottura per 25 minuti.

Pain tordu

For the pre-dough:
200 g of flour manitoba 
200 g of water 
50 g of yeast 
For the dough:
600 g flour 00 
200 g of oat flour stone ground 
350 g of water 
20 g salt 
3 g of malt diastatic
The night before, dissolve the yeast in the water and add in the flour, mixing well. Sealed with plastic wrap and let it ferment for 10/12 hours. 
In the morning, add the flour, malt and water and started to knead for about 10 minutes.
Add salt and let it absorb. 
Inverse the dough on a work surface and round up. 
Then place it in a bowl until doubled in volume. 
Divide the dough into 2 portions and each created with a drawstring. Twist between their two portions and let rest 45 minutes. 
Bring the oven temperature to 220 degrees and bake. 
After the first 15 minutes, lower the temperature to 200 degrees and continue cooking for 25 minutes.

5 pensieri su “Le pain tordu – La via dei sapori

  1. serena ha detto:

    Ciao Arianna,che bello questo pane! Hai ragione è scenografico, molto più della baguette! Mi piace molto anche la fascetta che hai inserito al centro!

I commenti sono chiusi.