Il Grog dello Spiffero – Il Manuale di Nonna Papera

Questa settimana vi lascio con il classico di Nonna Papera: il grog dello spiffero!
E dato che io sono raffreddata, Cecilia lo sapete e io marito ieri sera ha detto che aveva mal di gola… lo sto preparando per tutti e tre!
Nel frattempo vi dico che piano piano Cecilia sta migliorando, ma ho notato due cose che prima, forse per la stanchezza o per il nervosismo, non avevo notato: la carne dopo la pasta non la tocca quasi più, nemmeno il polpettone, che è sempre stato il suo secondo preferito; e che quando si agita perchè non le piace quello che ha davanti (a parte sembrare l’esorcista) stai pur certa che qualsiasi altra pietanza sarà rifiutata, magari però la distrai e dopo mezz’ora mangia (la seconda scelta però, mai la prima). Che devo fare, continuare così? Mah, c’è chi dice “l’importante è che mangia” e c’è chi mi dice “se salta un pasto non muore mica”. Io so solo che mi sta facendo impazzire.
Vabbè, beviamoci su ^^

Il Grog dello Spiffero – Il Manuale di Nonna Papera

“Allora non esistevano pastiglie e sciroppo per la tosse e per il mal di gola. Però esistevano spifferi e correnti d’aria. Si capisce: gli uomini abitavano o in caverne o su palafitte in palude. Così era un bel problema difendersi dai mali di … magione!
Sul problema discussero e starnutirono a lungo i cavernicoli finché Nonno Antenato non inventò la bevanda calda. Che mente! Quel dritto d’un Nonno fece bollire dapprima dell’acqua di palude: e il disgusto fu generale. Tentò di nuovo facendo bollire questa volta del latte con un po’ di miele. E fu un successo. 
Tuttora valido, caso mai voleste evitare certi sciroppacci contro la tosse”

Che cosa occorre:
1 tazza di latte;
2 cucchiai di miele

Come si procede:
al latte molto caldo aggiungete il miele. Quindi: 1° versare in tazza, 2° trangugiare, 3° andare a dormire. Buonanotte!

The Grog of draft – The Manual of Grandma Duck

“Then there were pills and syrup for cough and sore throat. But there were drafts. We understand: the men lived in caves. On the problem discussed for a long time until Grandpa ancestor invent the hot drink. First time boil the water of swamp and disgust was general. He tried again boiling the milk with honey. And it was a success. Still valid!”
What you need:
1 cup milk;
2 tablespoons honey
How to proceed:
milk very hot, add the honey. So: pour into mug, drink it, go to sleep. Good night!

4 pensieri su “Il Grog dello Spiffero – Il Manuale di Nonna Papera

  1. Luca Monica ha detto:

    Se mai trovi la soluzione sul rifiuto del pasto…fammi un fischio…ho tre figli piccoli e ti assicuro che col cibo è un gran casino (perdonami ma è il termine giusto!)…ma è proprio così…sì certo se saltano un pasto non è la morte di nessuno…ma…ma…mille volte ma…tutto quello che so che con tre figli ho dovuto adottare tre metodi diversi perchè non tutti reagiscono allo stesso modo…l'unica cosa che posso dirti che ci vuole tanta pazienza e poi…in bocca al lupo… Il Grog dello Spiffero…non lo ricordavo dal manuale di nonna papera…quanti ricordi…bhe' ho preparato il grog dello spiffero sia ieri sera che stamattina…per i grandi aggiungo un sorsino di brandy…non era un rimedio di nonna papera ma della mia nonna!!!!!

    Perdonami il poema e un abbraccio
    monica

  2. veronica ha detto:

    Che forza nonna papera 1 ne pensa e 1000 ne fa. Bevanda ideale per la mia pestina che in questi giorni ha un po' di tosse. Baci cara e buon w.e.

I commenti sono chiusi.