Salsa alle cipolle e buone vacanze!

Finalmente le vacanze!!! 
Dopo il mio compleanno devo ringraziare tutti voi per gli auguri, mi hanno davvero fatto piacere e reso ancor più bello il mio “giorno speciale”.
Poi è d’obbligo dirvi cosa mi ha regalato mio marito, tutto per il blog!
– una fonte di luce polaroid
– un cavalletto per la luce, questo
– il libro “fotografare il cibo”
Ve li faccio vedere:

             

Quest’estate mi toccherà studiare!!!

E da oggi finalmente… vacanze! Fra mezz’ora un treno porterà me e Cecilia (e questa salsa preparata apposta come regalino) al caldo afoso di Roma dove finalmente posso stare una settimana con i miei genitori che mi mancano sempre di più! Mi manca il “fare la figlia” e non sempre e solo la mamma. Quindi una settimana dove sarò la “bimba” più coccolata… o forse mi dovrò accontentare dei rimasugli di coccole che mi lascerà Cecilia! Comunque sarà la mia prima settimana di vacanza, tranquilla, a dividermi con i parenti e le amiche di sempre con i bimbi, per mia fortuna, tutti coetanei con il cecio!
Poi il prossimo we mi aspetta il marito per la vacanza in tenda in Croazia, due settimane di mare e dolce far niente. E poi ancora una settimana di Roma, tanto per goderci fino all’ultimo i nonni.
E noi? Ma ci rivediamo a settembre ovviamente! Ma non preoccupatevi, sulla mia pagina fb continuerò a mettere le istantanee da instagram almeno quando avrò il telefono a portata di mano!
Vi mando un grande abbraccio a tutti e buone vacanze!

Salsa alle cipolle

300 gr di cipolla
3 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaino di pepe nero
1 cucchiaino di noce moscata
1 cucchiaino di cannella 
1 cucchiaino di chiodi di garofano
3 cucchiai di aceto balsamico
2 cucchiai di olio extra-vergine di oliva
1/2 cucchiaino di peperoncino
sale qb

Pelare e affettare le cipolle.
Metterle in una padella con l’olio e fatele saltare finchè non diventano trasparenti.
Aggiungere 2 cucchiai d’acqua, salare e cuocere con il coperchio per 15 minuti. Aggiungere le spezie, dopo un paio di minuti aggiungere anche lo zucchero, e infine l’aceto balsamico. Aggiustare di sale e di peperoncino e lasciar raffreddare nella pentola con il coperchio.

Onion sauce

300 grams of onion
3 tablespoons of brown sugar
1 teaspoon black pepper
1 teaspoon ground nutmeg
1 teaspoon cinnamon
1 teaspoon of cloves
3 tablespoons balsamic vinegar
2 tablespoons extra-virgin olive oil
1/2 teaspoon chili
salt

Chop the onion into small pieces. Add to a pan with 2 tbsp water and boil on a moderate heat for approximately 15 minutes to soften slightly. Slowly add the spices, the sugar, and the balsamic vinegar. Add the chili and salt (to taste), turn down heat and continually stirring, cook until sauce thickens. 
Remove saucepan from heat and grate the remaining onion into the sauce, this will give it a stronger flavour.

Il dolce saladino – Manuale di Nonna Papera

Tanti auguri a me! 

Eccolo finalmente, è arrivato! Stamattina sono a mille! Sarà per il giorno speciale che è oggi, giorno che aspetto con ansia da quando ho capito che cos’è un compleanno. Quando è successo non lo so, forse ai 3 o 4 anni. Ma da un anno all’altro la mia smania da compleanno è diventata sempre più grande. In realtà aspetto con ansia anche quel primo compleanno dove Cecilia stessa mi dirà “auguri mamma”. Ora è troppo piccola e l’unica cosa che ha capito è che oggi la mamma è un po’ pazzerella e saltella per casa canticchiando tanti auguri. Certo, ero più agitata all’1 di Cecilia ma lì c’era in ballo anche il primo volo del cecio, ricordate? In occasione del contest!
Comunque oggi è il mio di compleanno. Ho iniziato ad essere emozionata quando ieri ho messo il frigo questa tortina che vedete qui. Eh si, è la mia colazione (senza candele per carità!) e oltre le mie due manine paffute non poteva mancare la mitica nonna papera a farmi gli auguri.
E questa è la torta che ho scelto perchè mi ricorda un lontano compleanno, in vacanza, io e mio cugino chiusi in roulotte per farmi la torta grazie al manuale che mi ero portata dietro. Il risultato non fu magari perfetto ma la torta era davvero buona! 
Oggi si bissa, e magari ne avanza una porzioncina anche per il dopo pranzo!
D’altronde i regali mi arrivano tutti stasera… mi dovrò pur consolare, no?
Fra l’altro vi aspetto con i consigli per la spesa di agosto qui ^^

Il dolce saladino –  Manuale di Nonna Papera

“Riccardo cuor di Leone era un uomo di fegato. Ma anche il Saladino non scherzava e, quanto a cuore, fegato e trippe, non aveva nulla da invidiare al suo rivale. E celebri restarono i loro duelli a corpo a corpo (o quasi) e l’un contro l’altro armati! Sia lode a Riccardo, Nonna Papera ha creato per lui un dolce tutto speciale!”
200 gr di burro 
200 gr di zucchero
200 gr di biscotti secchi
1 limone
2 tuorli d’uovo
caffè

Preparate tre tazze di caffè forte e fatelo raffreddare. Impastando vigorosamente, ammorbidite il burro e lo zucchero, poi unite la scorza grattugiata del limone e i tuorli; impastate ancora un po’ e unite qualche cucchiaio di caffè.

Inzuppate nel resto del caffè i biscotti secchi, e rivestite con essi uno stampo: per far staccare più facilmente il dolce, è opportuno mettere un foglio di carta oleata sul fondo e sulle pareti dello stampo. Riempite il “guscio” di biscotti strati alternati di crema di biscotti inzuppati, terminando con uno strato di biscotti. Mettete il tutto in frigorifero (meglio se ce lo lasciate tutta la notte) e prima di servire capovolgete lo stampo su un piatto.

Nota mia personale: ho fatto, come vedete, delle modifiche al dolce. Per prima cosa volevo una piccola monoporzione quindi ho preferito comporlo direttamente al bicchiere, poi i biscotti li ho frantumati un bel po’ altrimenti non mi entravano!

The sweet saladino – Grandma Duck

“Richard the Lionheart was a strong man. But Saladin was not joking, and as for heart, liver and tripe, had nothing to envy to his rival. Remained famous and their duels (or almost)! Praise be to Richard, Grandma Duck has created for him a very special sweet! “
1 cup of butter
1 cup of sugar
1 cup of biscuits
1 lemon
2 egg yolks
coffee
Prepare three cups of strong coffee and let it cool. Mixing vigorously, the softened butter and sugar, then add the lemon zest and egg yolks, mix a little ‘and add a few tablespoons of coffee.
Soak in the rest of the coffee biscuits, and coated with a mold them: to loosen the cake more easily, you should place a sheet of wax paper on the bottom and on the walls of the mold. Fill the “shell” of biscuits alternating layers of cream biscuits soaked, finishing with a layer of biscuits. Put everything in a refrigerator (leave it overnight) before serving flip the mold on a plate.