Polpettone

Il leggere i libri ai bambini è una cosa che, nel mio immaginario, funzionava così: tappetone morbido, cuscini soffici, luce soffusa e bambino in braccio rapito dalla voce della mamma che gli leggeva il libro. Nel mio immaginario appunto. La nostra realtà è ben diversa. Ci sono il tappetone morbido, i cuscini soffici e la luce soffusa, c’è addirittura una tenda fatta ad hoc per creare un’atmosfera ancora più intima e di raccoglimento, ma il bambino beato e rapito manca. O per lo meno la mia fa tutto tranne stare lì a sentire la storia. Mi porta un libro dopo l’altro, se li apro da sola piange disperata e me li leva dalle mani, li apre, poi me li ridà. Se inizio a leggere gira le pagine e se le faccio vedere le figure vuole il libro nelle sue mani per menarlo a destra e sinistra.
Ok, forse sono io che sbaglio. Forse nel momento della lettura sono troppo permissivista e lei, ovviamente, se ne approfitta. O forse il magico momento della lettura del mio immaginario funzionerà fra qualche anno. 
Chissà,… aspetterò e vedremo.

Ingredienti:

– 400 gr di carne macinata
– parmigiano

– 2 uova
– 100 gr di mollica di pane
– sale
– pepe
– noce moscata
– aglio
– prezzemolo
– 250 ml di brodo vegetale
– farina q.b.
– olio evo
– insaporitore vinchef

Procedimento:

Impastare in una ciotola la carne trita, la mollica di pane ridotta in fini briciole, il parmigiano, le uova, il sale, il pepe, la noce moscata e il prezzemolo. Realizzare un cilindro e poi rotolatelo nella farina.

In un tegame mettere l’olio, l’insaporitore e rosolare a fuoco medio il polpettone su tutti i suoi lati, unendo uno o due mestoli di brodo. Coprire il tegame e lasciar cuocere a fuoco basso per un’ora circa ricordandosi di girare il polpettone ogni 15 minuti. 
Dopo un’ora bucare il polpettone con uno stecchino pe ser vedere fuoriesce del liquido rosa. In caso affermativo lasciate cuocere ancora per 10 minuti e ripetete l’operazione. 
Una volta cotto lasciar riposare il polpettone al caldo per 5 minuti, poi tagliatelo a fette.

9 pensieri su “Polpettone

  1. veronica ha detto:

    Arianna e' la stessa cosa che succede a me con la mia pestina. Che buono questo polpettone deve essere morbidissimo come piace a me.Bravissima.

  2. Luisa Piva ha detto:

    cara Arianna.. intanto ti dico che mi sono unita al tuo blog e ti seguo..
    che dire, non ho figli, ma ho a lungo badato ai miei nipotini ed il momento della favola prima della nanna era un incubo per me, altro che momento dolce e rilassante!
    quindi.. consolati, mi sa che sono in molte le mamme a farti compagnia 😉
    baci

I commenti sono chiusi.