Linguine ai gamberoni

Ripenso a un anno fa. A quanto siano state difficili le prime settimane e sono certa che mai e poi mai farei lo stesso errore: tornare a casa dei miei per partorire.
Non per loro, no, senza mamma forse nemmeno sarei stata in grado di cucinare un piatto di pasta in quella settimana (e mio marito a parte per i fritti è meglio che non si mette ai fornelli). Non per loro ma per le visite di tutti i giorni a quasi ogni ora. Io sono molto buona e cara ma veramente, con il pretesto che poi ce ne saremmo tornati a Milano stavano sempre lì. E io già ero stanca, dormivo poco, e non riuscivo a capire questo benedetto allattamento al seno perchè, anche se ero diventata una mucca maggiorata Cecilia non cresceva. E tutti davano i loro consigli.
Sono rinata quando sono salita in macchina per tornarmene a casa.
E oggi penso che anche se voglio bene a tutti, per il prossimo non mi muovo di qui (ma mamma deve venire a stare da me!!!).
Ma a parte questa parentesi sulle mie prime settimane da mamma, oggi voglio cucinarvi un alimento che in gravidanza e in allattamento mi è davvero mancato. Il gamberone. E perchè il mio ginecologo non voleva ne mangiassi bè, lo sa solo lui. Però a quanto pare anche il mio pediatra era dello stesso avviso. Mah!

Ingredienti:

– 250 gr di linguine

– 8 gamberoni
– aglio
– 1 bicchiere di vino bianco secco
– peperoncino
– olio evo
– prezzemolo 
– sale

Procedimento:
In una padella rosolare l’aglio in un paio di cucchiai di olio, aggiungere i crostacei e lasciare insaporire per qualche minuto, poi bagnate con il vino bianco e lasciatelo sfumare a fuoco vivace.
Cuocere con il coperchio per una decina di minuti poi scoprite, aggiungete il peperoncino e regolate di sale.
Nel frattempo cuocete la pasta, scolatela e versatela nella padella con il sugo, aggiungete il prezzemolo e poi servite mettendo in ogni piatto i crostacei in bella vista.

6 pensieri su “Linguine ai gamberoni

  1. elenuccia ha detto:

    Anche questo piatto fa tanto estate. I gamberoni mi fanno pensare al mare, al sole e all'estate.
    In effetti i parenti in alcuni momenti diventano "molesti" non rendendosi conto se uno è stanco e vorrebbe starsene tranquillo in casa.

  2. muffins ha detto:

    Non ricordo che a me siano stati vietati i gamberoni, funghi e cozze sì però. Sai, anche io sono tornata nella mia regione d'origine per partorire la mia prima figlia e anche per me è stato difficile conciliare alcune cose. Mi sono ripromessa come te di non muovermi qualora fossi rimasta di nuovo incinta e così ho fatto. Ti assicuro che la seconda esperienza è stata peggiore della prima, anche se per altri motivi. Tornando indietro deciderei diversamente.
    P.S.: adoro questo primo, lo faccio spesso anch'io!

  3. Miss Mou ha detto:

    A me non hanno vietato niente, neanche il sushi, ho partorito da sola, non ho voluto nessuno i giorni dopo e sono stata felice e serena 😛
    Boniii i gamberoni peccato l'allergia :**

    • arianna ha detto:

      A me hanno vietato tante cose ma chissà, forse anche per quello che ho avuto.
      Mi ero scordata che eri allergica al pesce. Azz!

I commenti sono chiusi.