Risotto al prosciutto croccante e composta di fichi

L’ultimo giorno del mese. Il mese più corto dell’anno ma anche un mese ricco di emozioni per noi tre.
Un anno fa ero terrorizzata dal 29 febbraio, dal fatto che Cecilia poteva nascere quel giorno strano che viene una volta ogni 4 anni. Per fortuna ha deciso di non anticipare i tempi e di nascere più in là. Ma molto più in là considerando che dall’8 marzo mi ha fatto aspettare fino al 14. E la pancia cresceva, cresceva,… e io non ne potevo più!
Passeggiavo su e giù per le scale di casa dei miei, passeggiavo su e giù per il giardino (con amiche e cugine che mi seguivano cercando di distrarmi). Io non ce la facevo più. Le ultime settimane di gravidanza sono state di una noia mortale. Ad aspettare ogni piccolo segno, a fare i monitoraggi (che ancora ritengo inutili!) e a non poter fare niente di concreto. Io che sono una pianificatrice, che pensavo di avere il controllo su tutto, sono esplosa.
E ovviamente il giorno che mi sono fermata con un “basta, non mi muovo dal divano finchè non nasce” ho iniziato ad avere le contrazioni. Ovvio, no?
Ma veniamo alla ricetta di oggi, approfittando del contest dolcemente salato ho provato a cucinare questo risotto partendo dall’idea di base di… pizza, prosciutto e fichi. Che adoro. E sapete una cosa di questo riso? Lo adoro!

Ingredienti:

– 350 gr di riso carnaroli
– 50 gr di burro
– 4 fette di prosciutto
– 1/2 cipolla
– parmigiano reggiano
– 1/2 l di brodo vegetale

– un paio di cucchiai di composta di fichi

Procedimento:

In un tegame mettere il burro con la cipolla tagliata e fatela imbiondire. Aggiungere il prosciutto tagliato a listarelle.
Versare il riso e farlo tostare a fiamma alta per qualche minuto, poi aggiungere qualche mestolo di brodo continuando a girare.
Pochi istanti prima del termine della cottura aggiungere la composta e mantecare il riso con il parmigiano reggiano.
Impiattare con un cucchiaino di composta in cima.

Con questa ricetta partecipo al contest Dolcemente salato

10 pensieri su “Risotto al prosciutto croccante e composta di fichi

  1. elenuccia ha detto:

    Anche la mia nipotina ha fatto come Cecilia, e' nata con quasi due settimane di rittardo e la mamma non ne poteva proprio piu'. Anzi e' nata la sera prima del giorno in cui i medici avevano deciso che era comunque arrivato il momento di farla nascere 🙂
    Anche io adoro i fichi nelle ricette salate, e adoro i risotti quindi questo non mi scappa di sicuro

I commenti sono chiusi.