Biscotti veloci cereali e cioccolato

Proprio ieri mettendo in ordine la dispensa ho trovato la scatola di cereali quasi vuota e, dato che mi serviva spazio, ho pensato bene di affiancarci il cioccolato e creare dei “biscotti” veloci veloci.

Biscotti cereali e cioccolato 

cereali avanzati
cioccolato
latte
Mettete a scaldare a bagnomaria il cioccolato con un po’ di latte e, quando si è sciolto del tutto, aggiungete i cereali e mescolare.
Con l’aiuto di un cucchiaio creare dei piccoli mucchi di composto e adagiarli in un contenitore. Lasciar riposare in frigo per almeno un paio di ore prima di consumarli.

Chocolate and cereals cookies

advanced cereals
chocolate
milk

Put the chocolate in a double boiler to warm up with milk, and when it has melted completely, add the cereal and mix.
With the help of a spoon to create small piles of mixture and put them in a container. Let stand in refrigerator for at least a couple of hours before eating.

Fegato alla veneziana

Mio marito odia il fegato. Io lo amo. Come si fa? Semplice, quando vado al banco della carne e mi prendo un bel fegato prendo anche qualcosa che piace solo a lui così… siamo pari!

Fegato alla veneziana

250 gr di fegato di vitello
1 cipolla
30 gr di burro
olio evo
2 cucchiai di aceto
pepe

Tagliare la cipolla a fettine sottili e fatela appassire a fuoco lento in una padella con l’olio e il burro.
Quando è appassita, aggiungere l’aceto e il fegato e far cuocere per 5 minuti a fiamma alta.
Pepare e togliere dal fuoco. Servirlo caldo con il sughetto della cipolla.

Liver Venetian style

250 grams of veal liver
1 onion
30 grams of butter
extra virgin olive oil
2 tablespoons vinegar
pepper

Heat the oil and butter in a fairly deep skillet, over a low flame, and gently cook the onions, covered.
When the time is up increase the flame and add vinegar and liver. Cook quickly, gently mixing and turning the liver slices, for about 3 1/2 minutes. Salt to taste, cook another 30-40 seconds, and turn the fegato alla veneziana out onto a heated serving dish. Season liberally with freshly grated pepper.

Zuppa di ceci con funghi e patate

E’ appena arrivato l’autunno e già sento il dolce profumo delle zuppe nell’aria!!
Avendo un padre allergico ai funghi sono ovviamente loro quelli che più desideri mangiare in ogni forma!
Per fortuna mia madre era propensa a fare menù diversi quindi ogni tanto ecco che comparivano dove meno te lo aspettavi, come in questa zuppa!

Zuppa di ceci con funghi e patate (4per)

Ingredienti:

– 450gr di ceci
– 300gr di funghi
– 2 patate
– 1 spicchio di aglio
– 1dl di brodo
– un rametto di rosmarino
– olio
– sale e pepe
Procedimento:
Tagliate le patate a dadini, in una casseruola mettete olio, aglio e rosmarino sminuzzati, unite le patate e i funghi, salate, pepate e cuocete per 10minuti con un mestolo di brodo.
Frullate 100gr di ceci con un mestolo di brodo.
Aggiungete alla casseruola il resto dei ceci e del brodo e cuocete per altri 15minuti.
Aggiungere la purea, un filo d’olio e servire.

Orzotto in brodo di spezzatino e carote

Reso matto dalla fantastica ricetta del riso con lo spezzatino mio marito mi ha chiesto di rifarlo e, dato che la carne non avevo finito di consumarla nella ricetta ho pensato di fare il bis ma… con l’orzo (e complici le carote!)
Orzotto in brodo di spezzatino e carote

Ingredienti (2per): 
– spezzatino in umido
– 160 g di orzo
– 2 carote lesse
– 1 l di brodo vegetale
– 1 scalogno
– olio
– pepe

Procedimento: 
Mentre scaldare il brodo in una pentola fate soffriggere lo scalogno in un pò di olio, unire le carote tagliate a rondelle e lo spezzatino lasciando insaporire.
Cuocere l’orzo nel brodo e aggiungere gli altri ingredienti a circa 2 minuti prima della fine della cottura e pepare mescolando continuamente.

Risotto con spezzatino

Lo ammetto, avevo lo spezzatino congelato ma proprio non mi andava di saltarlo in padella e basta quindi mi sono detta “perchè non provare a fare un bel risotto?” Il risultato?? Mi sto ancora leccando i baffi!!

Risotto con spezzatino

Ingredienti (2per): 
spezzatino in umido
– 160 g di riso
– 1 l di brodo vegetale
– 1 scalogno
– olio
– Parmigiano grattugiato
– pepe

Procedimento: 
Mentre scaldare il brodo in una pentola fate soffriggere lo scalogno in un pò di olio, aggiungere il riso e farlo tostare.
Unire il brodo e lo spezzatino mescolando di tanto in tanto e lasciar cuocere per il tempo di cottura del riso.
Circa 2 minuti prima della fine del tempo, unire il parmigiano e il pepe mescolando continuamente.

Petto di pollo con limone e timo

Mio marito e la sua fissa per il pollo perchè è più salutare… non ne posso più! Per fortuna la fantasia non mi manca e se voglio fare un qualcosa di più saporito senza aggiungere troppi condimenti non mi creo problemi e sperimento!

Petto di pollo con limone e timo

Ingredienti (2per):
– 2 petti di pollo
– 2 rametti di timo
– 1/2 limone
– olio
– sale
– pepe

Procedimento:
Grattugiate la scorza del limone, mettetela in una padella con l’olio e il timo, e fate cuocere a fuoco basso per un paio di minuti. Aggiungete il petto di pollo tagliato a tocchetti, salate, pepate e, quando saranno dorati da entrambe le parti, unite due cucchiaini di succo di limone e fate cuocere a fuoco basso per 5 minuti.

Trofie con sugo di fettine

Le trofie si sa sono un tipo di pasta che cattura il sugo. E’ piacevole mangiare questa pasta quando il sugo è corposo e ovviamente più è saporito, meglio si sposa con essa!
Per questo ho voluto fare un sugo di fettina per questo primo piatto.

Ingredienti (2per):
– 180 gr pasta
– 2 fettine di vitello
– zucchine a listarelle- passata di pomodoro
– olio- cipolla

Procedimento:
Mentre mettete su l’acqua per la pasta in una padella fare cuocere la fettina tagliata a pezzetti con la cipolla e un filo di olio. Quando la carne si è scurita aggiungete due cucchiai di passata di pomodoro, salate e pepate.
Quando la pasta è cotta unitela al sugo e lasciate sul fuoco per un paio di minuti.

Brutti ma buoni… al cioccolato!

Adoro i biscotti, anzi adoro mangiare biscotti! A dire il vero a farli da me non sono proprio bravissima, riescono sempre bruciacchiati… ma quello che conta è il sapore, non l’aspetto, no?
Questa ricetta è una mia variante ai classici biscotti al cioccolato, la preferisco perchè è molto più golosa!

Brutti ma buoni al cioccolato

90 gr di burro
75 gr di zucchero
75g zucchero di canna
1 uovo
170 gr di farina
lievito
50 gr di gherigli di noce
1 cucchiaio di latte
135 gr di cioccolato

Lavorare il burro morbido con i due tipi di zucchero poi unite l’uovo, la farina setacciata con il lievito, il latte e i gherigli di noce finemente tritati.
Nel frattempo far sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Aggiungete il cioccolato al composto quando si sarà raffreddato.
Disponete delle cucchiaiate di impasto su una teglia foderata di carta da forno. Cuocete in forno a 190°C per 12 minuti.

Chocolate ugly but good “brutti ma buoni”

1 1/2 cups hazelnuts
1 1/2 cups confectioners’ sugar
Pinch of salt
1 large egg white, lightly beaten
2 teaspoons pure vanilla extract
1 cup chocolate
Preheat the oven to 400°. Spread the hazelnuts on a large rimmed baking sheet and toast for about 12 minutes, until the nuts are fragrant and the skins blister. Transfer the hazelnuts to a kitchen towel and let cool, then rub them together to remove their skins.
In a food processor, pulse the hazelnuts with the confectioners sugar and salt until finely chopped. Scrape the hazelnut mixture into a medium bowl. Stir in the beaten egg white, vanilla and chocolate.
Line the baking sheet with parchment paper. Spoon tablespoon-size mounds of the hazelnut dough onto the prepared baking sheet 1 inch apart.
Bake the cookies in the center of the oven for about 14 minutes, until browned in spots (about 13 minutes for chewy cookies and 15 minutes for slightly crisp cookies). Let the cookies cool on the baking sheet before serving.

Castellane al limone e noci

Quando il caldo si inizia ad andarsene sfrutto le ultime occasioni per fare dei piatti che mi ricordano il mare… la pasta al limone è uno dei piatti che ho spesso ordinato al mare d’estate ma devo dire che con una piccola variante si può sfruttare al meglio il potenziale di questo piatto!

Pasta al limone e noci (2per)

Ingredienti
– 250gr di pasta
– 1/2 limone
– salvia
– 10 gherigli di noci
– olio
– sale
– pepe

Procedimento:
Tritare finemente i gherigli, grattare la scorza del limone e fare un trito con la salvia.
Cuocere la pasta, scolarla e condirla con il composto aggiungendo del pepe.

Polenta con spuntature di maiale

Essere incinta ha i suoi vantaggi: puoi permetterti di cucinare di tutto solo perchè ti è venuta voglia, certo, un’altra cosa se si deve combattere con le nausee ma per fortuna anche se è la mia prima gravidanza sono arrivata senza particolari fastidi al quarto mese ^^
Però devo ammetterlo… era tanta la voglia che la polenta ne ho usata una prefatta… chiedo perdono!

Polenta con spuntature di maiale
Ingredienti: 
– polenta
– spuntature di maiale
– passata di pomodoro
– 1/2 cipolla
– 1/2 bicchiere di vino rosso
– olio evo
– alloro
– sale

Dato che per la polenta volevo un sugo ristretto ma saporito mi sono servita della pentola a pressione.
Far rosolare le spuntature con olio e cipolla tagliata fine, sfumare con il vino e aggiungere salsa di pomodoro. Prima di chiudere aggiungere l’alloro e regolare di sale poi cuocere per 15/20 minuti dal fischio.
Servire sulla polenta precedentemente messa sul piatto.