Castellane con sogliola e paprika

Modifica alla ricetta presa da “il pranzo di babette“.
Non c’è niente da fare, io e le sardine non andiamo proprio d’accordo… però la ricetta mi ispirava così tanto che ho deciso di modificarla leggermente e il risultato è stato più che soddisfacente!

Castellane con sogliola e paprika

Ingredienti (2per):
– 160 gr di pasta
– 150 gr di sogliole oceaniche
– 2 cucchiaini di paprika
– prezzemolo
– 2 cucchiai di pangrattato

Procedimento:
Scottate le sogliole in padella con un filo di olio, sminuzzatele con un mestolo di legno e ponetele in una ciotola. Mescolate assieme al pangrattato con la paprika e il prezzemolo tritato.
Cuocete la pasta in acqua bollente salata, scolatela al dente e ripassate in padella con il condimento. 

Rooibos

Il rooibos, nome botannico aspalathus linearis, chiamato anche tè bianco o rosso, contiene minerali e sostanze benefiche, come magnesio e zinco, che aiutano la crescita dei capelli.
Funziona così: facendone un infuso e applicandolo sulla cute viene assorbito topicamente e stimolerebbe la crescita.

Io sto facendo delle frizioni sul cuoio capelluto ogni sera prima di andare a dormire, fra una mesata darò i risultati.

Fonte scoperta rooibos: capelli di fata

Orzotto con bocconcini di vitella

Da un paio di fettine di vitella avanzate ho deciso di farci un bell’orzotto! Sapore squisito e tanto apprezzato dal marito che non è un grande fan dell’orzo!

Orzotto con le zucchine
Ingredienti (2per):

– 300gr di orzo
– 2 fettine di vitella
– cipolla
– 1l di brodo vegetale
– olio extra vergine di oliva
– sale
– pepe

Procedimento:
Tagliate le fettine a pezzetti insieme alla cipolla. In un tegame mettere un filo di olio, la cipolla e la carne e lasciar soffriggere.
Aggiungete l’orzo, fatelo tostate per qualche minuto e bagnatelo con il brodo mescolando fino a cottura ultimata.
Verso la fine della cottura aggiustare di sale e pepe.

Muffin ceci e pesce spada

Mai contenta del pesce spada ho provato un’altra ricetta per renderlo più appetibile!

Ingredienti:
– 250 gr di pesce spada affumicato
– 150 gr di ceci
– 150 gr di ricotta
– 70 gr di burro
– 1 scalogno
– prezzemolo
– pasta sfoglia
– 1 uovo
– olio
– sale
– pepe

Procedimento:
Tritare finemente lo scalogno e farlo appassire in una padella con l’olio. Tagliare il pesce spada a tocchetti e unirlo al soffritto. Regolare di sale e pepe e cuocere per 3 minuti, poi spegnere e lasciar raffreddare. Frullare il tutto con il burro lasciato ammorbidire, la ricotta, il prezzemolo tritato e i ceci.
Stendere la pasta sfoglia e foderare gli stampini da muffins lasciando da parte sei dischi per fare i coperchi dei muffin. Mettere il composto negli stampini, coprire con i dischi di pasta sfoglia, spennellarli con l’uovo sbattuto ed infornare a 180 gradi per 20 minuti circa.
Sfornare e lasciare raffreddare.

Bollito di cappello di prete

Il cappello del prete è un alimento che prendo sempre ma che ogni volta mi trovo a farlo come bollito. Stavolta mi sono leggermente allontanata dalla mia tradizione e devo dire che il risultato è stato ottimo!

Bollito di cappello di prete
Ingredienti (2per): 
– 1 l di acqua
– 500 gr. di cappello di prete a pezzi
– 1/2 cipolla rossa
– 1 carota
– 1 sedano
– dado
– pepe
– burro

Procedimento:
Nella pentola a pressione soffriggere la cipolla, la carota e il sedano tagliati a pezzetti nel burro, quindi aggiungere l’acqua, il dado, il pepe e la carne.
Chiudere la pentola e calcolare 45 minuti di cottura dal sibilo.
Terminata la cottura, una volta aperto il coperchio cuocere a fiamma viva per altri 5 minuti.

Polpettone in crosta con melanzane al profumo di pesce spada

Una mia variante personale al classico polpettone in crosta. Ottimo da sfruttare se avete preparato troppa mousse di pesce spada ^^

Ingredienti:
– 500g carne macinata
– 2 uova
– 1 rosso per spennellare
– due cucchiai di pane grattato
– cipolla
– timo
– rosmarino
– 1 melanzana
mousse di pesce spada
– sale
– pepe
– un rotolo di pasta sfoglia

Procedimento:
Impastate con le mani la carne macinata con un uovo, sale e pepe, la cipolla tagliata, gli aromi e il pan grattato. Aggiungete la mousse al composto.
Srotolate la pasta sfoglia e fate un letto di melanzane a fette, aggiungete il composto di carne, disponete sopra il resto delle melanzane a fette e avvolgete il tutto con la pasta sfoglia avanzata. Spennellate con il rosso d’uovo e infornate a 180° per circa 40 minuti, controllando che la sfoglia sia ben cotta anche sotto.

Mousse di pesce spada

Ecco un aperitivo per una cena a base di pesce da preparare anche il giorno prima. E’ molto saporito e se avete ospiti farete un figurone!

Mousse di pesce spada
Ingredienti:
– 250 gr di pesce spada affumicato
– 150 gr di ricotta
– 70 gr di burro
– 1 scalogno
– olio
– sale
– pepe

Procedimento:
Tritare finemente lo scalogno e farlo appassire in una padella con l’olio. Tagliare il pesce spada a tocchetti e unirlo al soffritto. Regolare di sale e pepe e cuocere per 3 minuti, poi spegnere e lasciar raffreddare.
Frullare il tutto con il burro lasciato ammorbidire e la ricotta, poi riporre questa mousse in frigo per un’ora. Se necessario dopo frullarla ancora.

Pollo con speck

Avevo preso un pollo per farlo alla griglia ma, dato il tempaccio di quest’ultima settimana, mi sono dovuta arrangiare con qualcos’altro. Devo dire che come esperimento non è venuto per niente male!

Pollo con speck
Ingredienti (2per): 
– 1 l di acqua
– 500 gr. di pollo a pezzi
– 1/2 cipolla rossa
– speck a fette
– dado
– pepe
– burro

Procedimento:
Nella pentola a pressione soffriggere la cipolla nel burro quindi aggiungere l’acqua, il dado, il pepe, la carne e lo speck a listarelle.
Chiudere la pentola e calcolare 45 minuti di cottura dal sibilo.
Terminata la cottura, una volta aperto il coperchio cuocere a fiamma viva per altri 5 minuti.

Scrub per il corpo al sale marino

Per inaugurare la sezione una ricetta così facile che solo la pigrizia può essere un impedimento!

Ingredienti:
– bagnoschiuma
– sale fino

Procedimento:
In una ciotolina versare il bagnoschiuma e aggiungere un pugno di sale fino, mescolare bene con le dita finchè non si è amalgamato il tutto e versare in un contenitore vuoto (questo solo per motivi di praticità!).
Strofinare bene al posto del solito bagnoschiuma e… buon bagno!