Insalata mista con noci e caciocavallo

Poco prima di iniziare a preparare zuppe e minestre mi sono concessa un’ultima insalatona mista come non ne farò fino al ritorno della bella stagione!

Insalata mista con noci e caciocavallo

vari tipi di insalate (io iceberg, lattuga e songino)
gherigli di noci
caciocavallo
olio evo
sale
pepe

Lavare e tagliare l’insalata, tagliare a quadratini il formaggio e aggiungere le noci sgusciate.
Condire a piacere con olio, sale e pepe.

Mixed salad with walnuts and caciocavallo cheese

various types of salads (iceberg lettuce and corn salad)
walnuts
caciocavallo cheese
extra virgin olive oil
salt
pepper
Wash and cut the salad, cut the cheese into cubes and add the walnuts. Add flavour to taste with olive oil, salt and pepper.

Petto di pollo con peperoni

Immaginate di avere da parte dei peperoni arrostiti me non sapere cosa farne… ecco, questo è quello che mi è successo ieri sera, per fotuna mi è caduto l’occhi su un pacchetto di petti di pollo… il resto è venuto da solo!

Petto di pollo con peperoni

Ingredienti (2per):
– 2 petti di pollo
– peperoni arrostiti
– olio
– sale
– pepe

Procedimento:
Cuocete in una padella con poco olio i petti di pollo, salate, pepate e, quando saranno dorati da entrambe le parti, uniteci i peperoni e fateli cuocere a fuoco basso per 5 minuti.

Il rumtopf

Il rumtopf è un grande vaso che i popoli germanici utilizzano per mettere sotto rum la frutta fresca: di mese in mese, strato dopo strato cresce e si riempe!
Il progetto annuale mi ispirava e ho deciso di provare a farlo.

Una volta procuratoci un bel contenitore che si può chiudere ermeticamente bisogna procurarsi frutta, zucchero di canna e rum al 58% (possibilmente). Per prima cosa bisogna lavare e asciugare bene la frutta, poi adagiarla nel contenitore, ricoprirla di zucchero e lasciare riposare per qualche ora. Dopodiché versare il rum fino a ricoprire la frutta.

Primo mese: settembre con l’uva bianca

Ps: si può aggiungere la buccia di un limone o una stecca di vaniglia o una di cannella o l’anice stellato per profumare il tutto.

Cous cous

Una delle cose di cui vado matta è il cous cous, ma non mi ero mai cimentata fra i fornelli con questa deliziosa ricetta quindi ieri sera mi sono armata di pazienza e pentole e ho iniziato a cucinare!

Cous cous

Ingredienti (2per):
– cous cous precotto
– 2 zucchine
– 1 melanzana
– 2 peperoni rossi
– 2 petti di pollo
– ceci
– peperoncino
– aglio
– sale
– olio

Preparazione:
Iniziate a cucinare tutte le verdure tagliate (le melanzane a tocchetti, zucchine e peperoni a strisce) e i ceci in una padella con olio, uno spicchio d’aglio e il peperoncino per circa 15 minuti, fino a che saranno cotte, poi salate e spegnete il fuoco.
In un’altra padella mettete il petto di pollo a tocchetti con un pò di olio e lasciare cuocere.
Mettete il cous cous in una padella capiente con due cucchiai di olio, mescolate e spegnete il fuoco. Aggiungete circa un litro di acqua e continuate a mescolare.
Aggiungere il pollo nella padella delle verdure, dopo un paio di minuti aggiungere anche il cous cous e spegnere il fuoco.

Roastbeef con patate

“Non c’è niente di meglio di una bella fetta di roastbeef per farti tornare un pò di colore sulle guance” questa era la frase preferita di mia nonna (e credo ne fosse veramente convinta) ma non avevo bisogno di un incoraggiamento per mangiare il piatto che avevo davanti dato che il profumo mi faceva venire l’acquolina in bocca!
Dopo anni eccomi ai fornelli a provare la sua ricetta e… ne sono soddisfatta!

Roastbeef con patate

Ingredienti:
– controfiletto di Manzo
– rosmarino
– burro
– olio
– pepe
– sale

Procedimento:
Ungete la carne con il burro, preriscaldate poi il forno a 180 gradi e tagliate le patate.
Mettete patate e carne nella teglia con abbondante rosmarino, olio e insaporite con sale e pepe. Infornate a 180°C per 15 minuti rigirando la carne a metà tempo poi abbassate a 160°C e lasciate cuocere per altri 30 minuti.
Il roastbeef si può magiare sia caldo che freddo.

Rigatoni salmone e pomodorini

A volte arriva la sera, apri il frigorifero e ti ritrovi solo con qualche avanzo qua e là arriva l’ispirazione e fai i “mischietti”… questo è quello che mi è successo quando nel frigo ho trovato un paio di fette di salmone e un grappolo di ciliegini!

Pasta al salmone e pomodorini

Ingredienti (2per):
– pasta
– salmone
– pomodorini ciliegini
– aglio
– olio
– sale
– pepe

Procedimento:
Mentre mettete su l’acqua per la pasta fate un sughetto veloce mettendo aglio, olio e i pomodorini tagliati a metà. Quando i pomodorini sono ben appassiti aggiungete il salmone tagliato a listarelle, salate, pepate e lasciate a fuoco basso per un paio di minuti.
Scolate la pasta e conditela con il sughetto.

Ossobuchi con zucchine

La cosa bella dell’essermi trasferita a Milano è che trovo sempre gli ossobuchi in offerta al banco carne! E, siccome li adoro, li faccio sempre volentieri!
Stufa di farli alla milanese ho provato a cuocerli aggiungendo all’ultimo le zucchine e devo dire che è stato un vero successo!

Ossobuchi con zucchine

Ingredienti (2per):
– 2 ossobuchi
– 4 zucchine
– olio
– sale
– pepe
– vino
– burro

Procedimento:
Infarinare gli ossobuchi e metteteli in una padella con del burro. Condite con sale e pepe e bagnateli con il vino bianco. Lasciar cucinare con coperchio finchè non sono quasi cotti.
Nel frattempo lavate, tagliate le zucchine e saltatele in padella con l’olio.
Quando gli ossobuchi sono pronti aggiungete le zucchine e lasciate insaporire per 5 minuti.

Votate questa ricetta qui per il contest di:

Rigatoni ai fiori di zucca

Una cosa di cui vado veramente matta sono i fiori di zucca… sono bellissimi da guardare e buonissimi da mangiare in tutti i modi!
E ovviamente non poteva mancare in questo blog la ricetta della pasta ai fiori di zucca!

Pasta ai fiori di zucca

Ingredienti (2per):
– 200gr pasta
– 4 fiori di zucca
– panna da cucina
– olio
– cipolla
– zafferano
– sale

Procedimento:
In una padella fate scottare i fiori di zucca tagliati con l’olio e la cipolla, nel frattempo fate cuocere la pasta.
Quando i fiori sono appassiti aggiungere la panna, un altro po’ di olio, mescolate e salate.
Scolate la pasta e ripassatela a fiamma alta nel condimento.

Petto di tacchino e melanzane

Gli avanzi salvano un pranzo o una cena quando il tempo manca… niente di più vero!!! Se poi ci si aggiunge un qualcosa per renderli più appetitosi anche meglio!

Petto di tacchino e melanzane

Ingredienti:
– un petto di tacchino
– melanzane a tocchetti
– olio

Procedimento:
Saltate in padella il petto di tacchino fatto a pezzi con un poco di olio, aggiungete le melanzane a tocchetti e scaldate per una decina di minuti!

Pasta al forno con le melanzane a tocchetti

Con il finire dell’estate sto iniziando a riscoprire i piaceri del forno… fa ancora troppo caldo per tenderlo aperto una volta finito di cucinare per scaldare ancora di più ma devo dire che non mi è dispiaciuto accenderlo e sentire il suo tepore!

Pasta al forno con le melanzane

Ingredienti:
– 500gr pasta
– 1 melanzana
– 1 mozzarella
– parmigiano
– olio

Procedimento:
Cuocete le melanzane a tocchetti e nel frattempo mettete su l’acqua per la pasta.
Fate cuocere la pasta per metà del tempo di cottura e scolatela.
In una pirofila mettete a strati la pasta, le melanzane e la mozzarella tagliata a fette o a dadini. L’ultimo strato cospargetelo con tanto parmigiano e un filo di olio.
Infornate a 170 °C per 25 minuti!